Assemblea Ordinaria dei Soci

Vimercate, 27 marzo 2018

Relazione del Presidente

Cari soci,

riassumo in questa relazione i fatti salienti della gestione 2017. Per i resoconti sulle specifiche attività rimando agli interventi dei consiglieri referenti, svolti direttamente qui in assemblea.

Andamento del numero di soci

Nel 2017 abbiamo registrato un consistente aumento di soci, oltre il 5 per cento per la sola sezione di Vimercate, avendo raggiunto la quota di 1.031. Comprendendo le quattro sottosezioni, abbiamo registrato in totale 1.538 soci. Vi invito a leggere la tabella e soprattutto la nota specifica sul tesseramento, allegate a questa relazione. Segnalo in particolare due dati: 1) nella nostra sezione l’incidenza femminile è molto più alta rispetto al nazionale: il 42 per cento dei nostri soci sono donne; 2) l’età mediana degli iscritti a Vimercate è di 61 anni, ma l’età mediana dei nuovi iscritti del 2017 è di 53 anni. Segno che attiriamo non solo “seniores” ma anche persone più giovani.

Nuovo “Codice del Terzo settore” e riflessi sulla nostra sezione. Redazione del bilancio sezionale.

Il cosiddetto “terzo settore”, l’insieme delle libere associazioni come la nostra, delle ONLUS, degli enti di volontariato, ecc. è stato regolamentato nel luglio 2017 con una nuova legge organica. Sono ora attesi molti regolamenti attuativi, ma fin d’ora prevediamo significativi riflessi sulla nostra sezione: 1) dovremo modificare alcune norme del nostro statuto assumendo la nuova denominazione di “CAI, sezione di Vimercate – E.T.S.”. 2) Ci iscriveremo al registro nazionale degli enti del terzo settore. 3) Opteremo per assumere la personalità giuridica, separando in tal modo la responsabilità patrimoniale degli amministratori da quella della sezione. 4) Applicheremo il bilancio patrimoniale, abbandonando il tradizionale e semplice bilancio di cassa.

Per quanto riguarda il bilancio, in particolare, il consiglio sezionale ha deciso di anticipare di un anno il passaggio al patrimoniale. Con il supporto del collegio dei revisori e delle due signore che tengono l’amministrazione siamo impegnati alla conversione proprio in queste settimane.

I soci del CAI Vimercate devono ormai essere consapevoli che per una sezione delle nostre dimensioni e del nostro volume di attività, il rispetto puntuale delle norme amministrative e degli adempimenti formali di cui dobbiamo farci carico, hanno assunto una dimensione che richiede un impegno attento e costante. Si va poco in montagna, e “fare il presidente di sezione è diventato un mestiere”.

Impegni assunti nel 2017 e nella prima parte del 2018.

Durante l’assemblea dello scorso anno fu richiesto di spendere per quanto possibile le risorse economiche accantonate grazie alla nostra “sana e prudente gestione”. Il consiglio ha fatto quanto possibile per attuare il mandato dei soci.

Richiamo le decisioni prese e le iniziative.

Per la solidarietà:abbiamo destinato 3000 euro alla sottoscrizione del CAI nazionale per la costruzione della “Casa della montagna” a Amatrice.

Per i Giovani:abbiamo approfondito le possibili iniziative da attuare ora, con la primavera – estate 2018; inoltre abbiamo agevolato con quote gratuite la partecipazione dei bambini delle elementari alle giornate sugli sci da fondo, e abbiamo mantenuto invariate e basse le quote di iscrizione al programma di Alpinismo Giovanile.

Area verde a Vimercate:abbiamo offerto una collaborazione all’amministrazione comunale e individuato l’area compresa tra l’istituto scolastico Onnicomprensivo e il torrente Molgora; sarà valorizzata per gli studenti e per la popolazione di Vimercate. Firmeremo una convenzione con l’amministrazione comunale e il 25 maggio 2018 parteciperemo a una iniziativa scolastica durante la quale si concretizzerà l’inizio dei lavori con la partecipazione degli studenti.

Sito web:il Consiglio ha deciso di modernizzarlo rinnovandolo completamente, rendendolo fruibile anche su telefono / tablet. Pur con un certo ritardo dovuto a ragioni tecniche (contemporanea dismissione del server Brianzaest su cui il nostro sito è sempre stato postato) confidiamo che in breve si riuscirà ad avere disponibile il nuovo strumento. Un ringraziamento va a chi ha gestito il sito negli ultimi anni, pur nella consapevolezza che in questo campo l’evoluzione tecnica e di immagine è tale da rendere inevitabili i rinnovamenti e il ricorso a professionalità esterne.

Comunicazione verso l’esterno

Nel corso del 2017 siamo anche stati costretti a modificare l’indirizzo di posta elettronica spostandoci su @g.mail e abbandonando @tin.it dopo una serie implacabile di clonazioni.

Abbiamo scoperto un grave malfunzionamento della “piattaforma” di comunicazione del CAI che impedisce il recapito delle nostre mail di gruppo a molti dei soci che hanno indirizzo @libero.it o indirizzi mail di aziende / enti di grandi dimensioni. Ripariamo a questo inconveniente procedendo a invii personalizzati, nell’attesa che il CAI si decida a investire quanto necessario per migliorare questo importantissimo strumento. Complessivamente raggiungiamo per mail poco meno dell’ottanta per cento dei nostri associati.

La pagina Facebook si è dimostrata come sempre un importante canale di comunicazione. Auspico che anche il nostro Gruppo Seniores la utilizzi con regolarità.

Serate

Il programma delle serate prosegue con l’impostazione ormai consolidata. E’ interessante far notare ai soci che dal febbraio 2013 abbiamo proposto 57 serate sui più vari temi collegati alla montagna. Prosegue la collaborazione con i CAI di Concorezzo, Villasanta e Agrate per una serata di particolare rilievo gestita in condivisione delle spese e degli oneri organizzativi.

Alpinismo Giovanile

Nel 2017 si è riorganizzato il programma o “corso” di Alpinismo Giovanile svolto in collaborazione con la sottosezione CEA di Arcore. E’ giusto ricordare a tutti i soci che i due nuovi accompagnatori sezionali di Vimercate hanno conseguito la qualifica ufficiale.

Sempre in tema di giovani, abbiamo e incrementato la collaborazione con l’associazione Dinamici e Felici di Mezzago, lavorando in particolare per la diffusione dell’iniziativa di avvicinamento allo sci di fondo nelle scuole elementari e medie di Vimercate.

20° di costituzione del Gruppo Seniores

Nel 2017 ricorre il ventesimo di fondazione del Gruppo. Il Consiglio ha deciso di stanziare una somma significativa per ricordare l’attività svolta e proiettarla nel futuro. In questi anni il Gruppo ha avuto un ruolo importante come momento di aggregazione e di diffusione della conoscenza della montagna. Io spero che l’anniversario non venga vissuto soltanto come un momento di festa e di giusto compiacimento, ma serva anche per riflettere su questo ruolo, sui valori che sono stati diffusi e su come continuare a diffonderli al meglio.

Biblioteca e Videoteca sezionale

Finalmente abbiamo una biblioteca e videoteca in ordine, grazie a una collaborazione volontaria di un socio. Invito tutti a mantenerla in ordine rispettando i tempi di restituzione del materiale preso in prestito e soprattutto mi aspetto che la consultiate regolarmente.

Sentiero CAI “al Parco Molgora e “PuliAmo Vimercate”

Nel 2017 il PLIS Parco Molgora si è fuso con il Parco Rio Vallone per costituire il nuovo Parco Agricolo del Nord Est (P.A.N.E.). E’ necessario rifare la convenzione; da quest’anno cambieranno le regole di rendicontazione e rimborso delle spese sostenute, ma senza effetti negativi per la nostra sezione. Ne dovrebbe anzi risultare favorita la nostra capacità di iniziativa.

A novembre 2017 abbiamo partecipato con un gruppo di soci all’iniziativa “PuliAmo Vimercate” promossa dalla Pro Loco e dall’Amministrazione comunale per ripulire e ridare dignità a alcune zone periferiche.

Falesia di Pradello per l’arrampicata sportiva

Abbiamo investito un’ulteriore somma per acquistare i materiali utilizzati dal nostro socio Alessandro Ronchi, che sta concludendo l’allestimento di nuove vie di arrampicata sulla falesia di Pradello (Lecco).

Nel 2017 la regione Lombardia ha finanziato il restauro di molte falesie di arrampicata sportiva, parte delle quali tracciate a suo tempo da Alessandro e dai suoi amici. A conclusione di questi lavori regionali, il 9 febbraio scorso a Lecco è stato organizzato un convegno. In quell’occasione Alessandro è stato giustamente festeggiato come precursore di una attività che nel tempo ha consentito a migliaia di giovani di praticare in sicurezza l’arrampicata sportiva in luoghi vicini e facilmente accessibili e il CAI Vimercate è stato elogiato come una delle pochissime sezioni che finanziano un’attività non diretta specificamente ai propri soci, ma a tutti gli amanti dell’arrampicata.

Investimenti finanziari del CAI Vimercate

Per la prima volta, all’inizio del 2018 abbiamo accantonato una parte della liquidità (45.000 euro) in un fondo di investimento. Abbiamo scelto un fondo monetario, a basso rischio, che ci garantisce un rendimento minimo dell’1% annuo. Il Consiglio ha così deliberato in considerazione del fatto che i tassi di rendimento delle somme accantonate sul conto corrente vincolato sono scesi a livelli bassissimi, e che in prospettiva della richiesta di riconoscimento della personalità giuridica la nostra sezione dovrà dimostrare davanti al notaio la consistenza di un proprio patrimonio minimo.

Su cosa è più urgente lavorare

Il 2018 è l’ultimo anno di attività di questo Consiglio sezionale e del Consiglio del Gruppo Seniores.

Indico alla vostra attenzione i temi sui quali dovremmo concentrare il nostro impegno e sui quali sollecito il vostro intervento.

Innanzi tutto il completamento del sito web, peraltro già ben avviato.

Il consolidamento del primo anno di tenuta del bilancio patrimoniale.

L’avvio del coinvolgimento dei soci dai 17 ai 25 anni.

Il completamento del progetto sull’Area Verde dell’Onnicomprensivo.

Il miglior festeggiamento possibile del 20° del Gruppo Seniores.

La ricerca di una sezione di montagna con cui stipulare un “gemellaggio” di collaborazione su particolari attività.

La ricerca di soci disponibili a frequentare i corsi del CAI per diventare accompagnatori e operatori sezionali nel vari settori di attività.

Il ricambio generazionale per il consiglio sezionale e per il consiglio del Gruppo Seniores

Mi soffermo in particolare sul tema del “ricambio”

La nostra sezione non è di montagna, non è frequentata da forti alpinisti, non ha scuole di alpinismo, ma mette in campo molte iniziative su diversi fronti, porta in montagna tantissima gente, è attenta a collaborare con le istituzioni locali perché è anche la più numerosa associazione sportiva di Vimercate.

Servono molte persone per suddividerci i compiti. Ma le persone sono sempre meno di quel che serve. E’ un problema comune, non solo del CAI Vimercate, però va affrontato.

Nei prossimi mesi accerterò la disponibilità degli attuali consiglieri di continuare il loro impegno e ricercherò altre persone interessate a entrare in consiglio.

Ma cercherò anche di sollecitare la partecipazione di semplici soci che normalmente non frequentano la sede, magari chiedendo loro la disponibilità a un incarico specifico.

Resta poi il problema dei ricambi delle due cariche di presidente sezionale e coordinatore seniores, che non possono essere ricoperte per più di due mandati.

E’ necessario individuare per tempo due persone; è vero che i fronti da seguire sono molti, ma non bisogna farsi spaventare eccessivamente. Il compito sarà accettabile se sarà possibile coordinare un numero sufficiente di soci che, ciascuno per la propria parte, si faccia carico di seguire gli impegni del CAI.

In tal modo i nuovi presidente sezionale e coordinatore seniores – senza l’assillo di cento cose da rincorrere – potranno esercitare al meglio la loro funzione essenziale di rappresentanza, di impostazione generale, di supervisione e di coordinamento.

Grazie a tutti i soci che hanno lavorato volontariamente e gratuitamente per il nostro Club Alpino!

Vimercate, 27 marzo 2018