Le settimane o i periodi plurigiornalieri organizzati dal Gruppo Seniores si svolgono sia in estate che in inverno in località alpine e appenniniche, o in luoghi di mare che consentono anche interessanti percorsi escursionistici. Normalmente sono assai frequentati e chi è interessato alla partecipazione deve attivarsi per tempo.

Vi invitiamo a leggere accuratamente le locandine che di volta in volta presenteranno in modo dettagliato i singoli soggiorni. I coordinatori di gita sono presenti in sede per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Per tutte le escursioni i soci CAI sono già assicurati contro gli infortuni e per la responsabilità civile. 

Le iscrizioni si ricevono presso la sede del CAI Vimercate, il venerdì dalle 10 alle 12. I termini per le iscrizioni sono indicati di volta in volta sulle locandine e sul nostro sito web.

La partecipazione alle escursioni plurigiornaliere organizzate dal Gruppo Seniores è libera ai soci di tutte le età.

PROGRAMMA 2018

GENNAIO

15-19 gennaio

CIASPOLE a PLAN – PARCO NATURALE GRUPPO DI TESSA – VALPASSIRIA (BZ)

ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA ALTO ADIGE (ONC)

Ripeteremo la vacanza dello scorso inverno con le ciaspole, questa volta andando in Val Passiria (BZ), nella località di PFELDERS-PLAN (1628m), nel Parco Naturale Gruppo di Tessa.

Vi sono, anche se limitate, alcune possibilità per lo sci di fondo (11km di pista media, a Plan) e anche di escursioni a piedi, non guidate. Molto limitata invece l’offerta per lo sci di discesa.

Difficoltà: E/EEI

Coordinatore: Guido Lovati

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

MARZO

3 – 10 marzo

SETTIMANA BIANCA A MADONNA DI CAMPIGLIO (TN)

Dopo  PONTRESINA , CORTINA  , nell’ottica della diversificazione, quest’anno  si va nella SKIAREA PIU’ GRANDE DEL TRENTINO ADAGIATA TRA LE DOLOMITI I DEL BRENTA, I GHIACCIAI DELL’ADAMELLO-PRESANELLA.

Ci aspettano 150 km di piste , sempre sci ai piedi dal passo Grostè (massima altitudine 2600 m.) , a Campo Carlo Magno, al monte Spinale, per poi passare a Pinzolo, Marilleva, Folgarida.

Per gli appassionati di fondo  30 km di piste  in tracciati immersi nella natura nelle aree di Campo Carlo Magno e Pinzolo Carisolo.

Programmi dell’APT per gli appassionati di passeggiate a piedi e con le ciaspole (facili) e visite culturali nei dintorni. 

IL CENTRALISSIMO HOTEL  SAVOIA PALACE **** sarà la nostra base, a 50 m. dalla funivia CINQUE LAGHI

Coordinatori: Beppe Galli, C. Vergani   

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

MAGGIO

17 – 24 maggio

SETTIMANA MARE & MONTI: PARCO REGIONALE DEI MONTI LATTARI (COSTIERA AMALFITANA)

Coordinatori:  Beppe Galli, Guido Lovati, Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi

TRASFERIMENTO DA MILANO: treno veloce (FRECCIA ROSSA/ITALO)

Punto di appoggio : HOTEL CAPO DI SORRENTO

DIFFICOLTA’ : E/E+

Il Parco Regionale dei Monti Lattari offre uno dei più ampi ventagli escursionistici dell’Appennino. La sua fitta rete di sentieri consente di sperimentare appieno la convivenza tra montagna e mare, che in questo territorio è stretta come in nessun altro luogo. La maggior parte dei rilievi possiede versanti acclivi che spesso precipitano in vere e proprie pareti. I sentieri si snodano sempre in contesti panoramici di grande suggestione, sono facili ma impegnativi, in alcuni casi anche piuttosto esposti.

La morfologia della penisola fa sì che molte delle passeggiate possibili su questi itinerari consentano di abbracciare con lo sguardo i due mari.

Dalla montagna al mare si potranno scoprire le meraviglie del parco: il Sentiero degli Dei, quello di Punta Campanella con la Baia di Ieranto, i percorsi del Monte Faito e del Molare, infine la lunga passeggiata che esplora il Vallone delle Ferriere e la Valle dei Mulini.

Oltre al Parco Regionale, non mancheranno puntate al Vesuvio, alle importanti aree archeologiche della zona ed a Capri.

La stagione ideale per mettersi in cammino è la primavera, quando alberi e arbusti sono in fiore e l’aria odora di ginestra. Ma anche l’autunno regala belle emozioni, con i vigneti arrossati e l’aria tersa che consente di spingere lontano lo sguardo.

Saremo accompagnati nella settimana dagli amici di ‘NATURALITER‘ (trekking in Aspromonte e in Cilento) con un guida locale.

Per problemi di viabilità dovremo essere non più di 40/42 persone per settimana.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

GIUGNO

3 – 9 giugno

IN CAMMINO SULLA VIA FRANCIGENA – TRATTO ALTA TOSCANA – DAL PASSO DELLA CISA A LUCCA

Punto di partenza:  Passo della Cisa 1041m

Punto di arrivo: Lucca 19m

Sviluppo: 127km

DIFFICOLTA’:  E

Coordinatori: Dario Sala, Luciano Paleari

Prosegue il CAMMINO sulla Via FRANCIGENA, che nel 2018 si effettuerà dal Passo della CISA a LUCCA e avrà come base/alloggio il Villaggio TORRE MARINA di Marina di Massa. L’itinerario di quest’anno è uno dei più belli e interessanti della VIA FRANCIGENA, che qui attraversa la Lunigiana e la Versilia ai piedi delle Alpi Apuane.

La partecipazione è riservata (posti limitati a 57) a chi ha iniziato il cammino nel 2017 dal Monginevro e intende raggiungere Roma San Pietro nel 2021 (ci sarà probabilmente spazio anche per qualcuno che volesse iniziare nel 2018).

Per ragioni organizzative, in aggiunta alla settimana, si effettueranno anche 3 tappe che potremo percorrere in una giornata, da Torino a Vercelli:

– 28 marzo-1^ tappa: Torino-Chivasso

– 11 aprile -2^ tappa: Chivasso-Cascina Colombara

– 25 aprile -3^ tappa: Cascina Colombara-Vercelli

Il tutto costituirà un pacchetto da prenotare in una unica soluzione.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

LUGLIO

15 – 22 luglio

SETTIMANA VERDE A CAPRILE (DOLOMITI BELLUNESI)

COORDINATORI B.GALLI / G.LOVATI / G.MATTAVELLI / S.MENEGHINI

IN COLLABORAZIONE CON GLI AMICI DEL CAI DI CAPRILE / AGORDO / LIVINALLONGO

Per la nostra settimana di LUGLIO, torniamo a Caprile (piccolo abitato di 279 abitanti – frazione di Alleghe – BL), in Val Cordevole, dopo la felice esperienza targata 2007, quando abbiamo raggiunto il record di presenze nelle SETTIMANE VERDI (140 persone,  utilizzando anche un secondo albergo ad ALLEGHE).

Ritorneremo nell’hotel ALLA POSTA **** (con annessa la rinomata pasticceria che sicuramente i presenti del 2007 tutti ricorderanno …), che ha messo a nostra disposizione 60 camere .

Il vicino Monte Civetta, il Monte Pelmo, i Serrai di Sottoguda, il Passo Fedaia con la Marmolada, il Passo S. Pellegrino, e tante altre località saranno le nostre mete durante la settimana.

Saremo sempre divisi in 3 gruppi (+ un eventuale quarto turistico) a seconda delle difficoltà rapportate alle capacità personali.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

AGOSTO

1 e 2 agosto

ALTOPIANO DELLA GREINA – TRA TICINO E VALLI DEL RENO (TI – CH)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC

Gruppo A: escursione con pernottamento

Gruppo B: giornaliera

Punto di partenza: Pian Geret (TI-CH) 2000m

Punto di arrivo: Diga del Luzzone (TI-CH) 1573m

Quota max raggiunta:  2380m

Dislivello / sviluppo: A +550m/-800 / 18km – B 550m

Ore di cammino A/R: A 7,00-8,00 circa / B 4,00 circa

Difficoltà: A EE / B E

Coordinatori: Guido Lovati, Piero Mauri

L’Altopiano della Greina, tra il Ticino e i Grigioni, è una zona raggiungibile solo a piedi che si estende per quasi 6 km di lunghezza e 1 di larghezza ad un’altitudine di oltre 2200 m. Questo percorso circolare permette di ammirare le peculiarità paesaggistiche che donano alla regione un aspetto unico, di tundra alpina. Qui numerosi ruscelli e torrenti scorrono indisturbati creando singolari stagni, meandri, torbiere e paludi. L’itinerario inizia da Pian Geret 2000m, raggiunto con un bus-navetta da Olivone; per la Val Camadra si raggiunge la capanna Scaletta (2205m), poco distante dall’Arco della Greina, maestosa e simbolica apertura di 40 metri, percorribile a piedi.

Questa è la meta del gruppo B.

Il gruppo A prosegue per attraversare il magnifico Piano della Greina, inserita nell’inventario federale dei paesaggi, siti e monumenti naturali d’importanza nazionale per le sue eccezionali qualità geologiche e naturalistiche. Superato il piano, dopo Crap la Crusch (Sasso della Croce) si raggiunge l’ospitale e riammodernata Capanna Motterascio (2172 m). Da Motterascio si scende quindi verso Rafüsch per poi raggiungere, dopo aver attraversato una gola caratteristica, l’Alpe Garzott e la suggestiva diga del Luzzone.

Nota Bene: l’escursione del gruppo A sarà probabilmente sviluppata in due giorni, con pernottamento alla Capanna Scaletta o alla Capanna Terri.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SETTEMBRE

3 – 6 settembre

SUI PERCORSI DEL CENTENARIO DELLA GRANDE GUERRA (all’interno della SETTIMANA NAZIONALE di ESCURSIONISMO CAI nelle PREALPI VICENTINE)

La settimana nazionale dell’Escursionismo quest’anno si svolgerà dal 1-9 settembre nelle Prealpi Vicentine (Piccole Dolomiti). All’interno di questa settimana il giorno 5 Settembre si terrà il Raduno Nazionale dei Gruppi Seniores al quale parteciperanno anche i Seniores della nostra Sezione.

Considerando che la Settimana è per tutti gli Escursionisti CAI, l’invito alla partecipazione è rivolto a tutta la Sezione.

Prevediamo un soggiorno di quattro giorni dal 3 a 6 Settembre. Ogni giorno le Sezioni CAI della zona proporranno cinque escursioni diverse per difficoltà (T-E-EE), dislivello e lunghezza. Tutte però si svolgeranno su percorsi che furono teatro della Grande Guerra. Sono anche previste escursioni solo culturali quali visite ai Musei, Sacrari, visite guidate alle città simbolo degli eventi bellici e ad alcune ville Palladiane.

Il Raduno Seniores del 5 Settembre avrà luogo nel Bassanese con appuntamenti suddivisi tra il Monte Grappa ed il Palatenda a Romano d’Ezzelino. Quel giorno per i Seniores ci saranno cinque escursioni dedicate abbastanza brevi (tra i 350 e i 500m di dislivello e 4-5 km di lunghezza ) per consentire a tutti di tornare a San Giacomo di Romano d’Ezzelino per le varie manifestazioni in programma. 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

OTTOBRE

20 – 27 settembre

SETTIMANA MARE & MONTI: PARCO REGIONALE DEI MONTI LATTARI (COSTIERA AMALFITANA)

Coordinatori:  Beppe Galli, Guido Lovati, Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi

TRASFERIMENTO DA MILANO: treno veloce (FRECCIA ROSSA/ITALO)

Punto di appoggio : HOTEL CAPO DI SORRENTO

DIFFICOLTA’ : E/E+

Il Parco Regionale dei Monti Lattari offre uno dei più ampi ventagli escursionistici dell’Appennino. La sua fitta rete di sentieri consente di sperimentare appieno la convivenza tra montagna e mare, che in questo territorio è stretta come in nessun altro luogo. La maggior parte dei rilievi possiede versanti acclivi che spesso precipitano in vere e proprie pareti. I sentieri si snodano sempre in contesti panoramici di grande suggestione, sono facili ma impegnativi, in alcuni casi anche piuttosto esposti.

La morfologia della penisola fa sì che molte delle passeggiate possibili su questi itinerari consentano di abbracciare con lo sguardo i due mari.

Dalla montagna al mare si potranno scoprire le meraviglie del parco: il Sentiero degli Dei, quello di Punta Campanella con la Baia di Ieranto, i percorsi del Monte Faito e del Molare, infine la lunga passeggiata che esplora il Vallone delle Ferriere e la Valle dei Mulini.

Oltre al Parco Regionale, non mancheranno puntate al Vesuvio, alle importanti aree archeologiche della zona ed a Capri.

La stagione ideale per mettersi in cammino è la primavera, quando alberi e arbusti sono in fiore e l’aria odora di ginestra. Ma anche l’autunno regala belle emozioni, con i vigneti arrossati e l’aria tersa che consente di spingere lontano lo sguardo.

Saremo accompagnati nella settimana dagli amici di ‘NATURALITER‘ (trekking in Aspromonte e in Cilento) con un guida locale.

Per problemi di viabilità dovremo essere non più di 40/42 persone per settimana.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

4 – 11 ottobre

SETTIMANA MARE & MONTI: PARCO REGIONALE DEI MONTI LATTARI ( COSTIERA AMALFITANA)

Coordinatori:  Beppe Galli, Guido Lovati, Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi

TRASFERIMENTO DA MILANO: treno veloce (FRECCIA ROSSA/ITALO)

Punto di appoggio : HOTEL CAPO DI SORRENTO

DIFFICOLTA’ : E/E+

Il Parco Regionale dei Monti Lattari offre uno dei più ampi ventagli escursionistici dell’Appennino. La sua fitta rete di sentieri consente di sperimentare appieno la convivenza tra montagna e mare, che in questo territorio è stretta come in nessun altro luogo. La maggior parte dei rilievi possiede versanti acclivi che spesso precipitano in vere e proprie pareti. I sentieri si snodano sempre in contesti panoramici di grande suggestione, sono facili ma impegnativi, in alcuni casi anche piuttosto esposti.

La morfologia della penisola fa sì che molte delle passeggiate possibili su questi itinerari consentano di abbracciare con lo sguardo i due mari.

Dalla montagna al mare si potranno scoprire le meraviglie del parco: il Sentiero degli Dei, quello di Punta Campanella con la Baia di Ieranto, i percorsi del Monte Faito e del Molare, infine la lunga passeggiata che esplora il Vallone delle Ferriere e la Valle dei Mulini.

Oltre al Parco Regionale, non mancheranno puntate al Vesuvio, alle importanti aree archeologiche della zona ed a Capri.

La stagione ideale per mettersi in cammino è la primavera, quando alberi e arbusti sono in fiore e l’aria odora di ginestra. Ma anche l’autunno regala belle emozioni, con i vigneti arrossati e l’aria tersa che consente di spingere lontano lo sguardo.

Saremo accompagnati nella settimana dagli amici di ‘NATURALITER‘ (trekking in Aspromonte e in Cilento) con un guida locale.

Per problemi di viabilità dovremo essere non più di 40/42 persone per settimana.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

DICEMBRE

17 – 21 dicembre

PRIMA NEVE

Per gli appassionati della neve che vorranno iniziare la stagione in anticipo, sarà organizzata l’ormai consueta uscita di alcuni giorni, con molta probabilità ancora al Passo San Pellegrino (TN).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO