Le nostre escursioni, oltre a un momento di svago e di divertimento in montagna, sono anche un’occasione per conoscere gli altri partecipanti e condividere con loro il piacere di andare in montagna.

Vi invitiamo a frequentare la nostra sede nelle sere di mercoledì e venerdì, o il venerdì mattina, per portare idee e proposte nuove che potranno arricchire ulteriormente i nostri programmi.

Frequentare la sede è utile anche per conoscere altri soci, consultare guide e cartine e organizzare piccoli gruppi per escursioni aggiuntive a quelle programmate

Raccomandazione importante:

Il presente programma elenca le gite e le escursioni in modo molto sintetico.

E’ necessario consultare e leggere attentamente le locandine di ciascuna iniziativa (pubblicate di volta in volta sul sito e esposte in sede) per prendere visione completa delle caratteristiche dell’escursione.

Per consultare il piano delle singole attività andare al PROGRAMMA COMPLETO 2020 della sezione

 

NOTIZIE UTILI PRIMA DI LEGGERE I PROGRAMMI

Coperture assicurative

L’iscrizione al CAI comporta:

  • l’automatica copertura assicurativa per il Soccorso Alpino (valida per tutta l’attività compresa nel programma sezionale e per l’attività alpinistica svolta dal socio in forma privata in tutta Europa)
  • l’assicurazione antinfortunistica e di Responsabilità Civile (R.C.), per la sole attività prevista dal programma sezionale (del CAI Vimercate e di tutte le altre sezioni)

E’ possibile raddoppiare i massimali previsti dalla polizza base (combinazione A) pagando, all’atto dell’iscrizione, un premio aggiuntivo di € 3,40 (combinazione B).

E’ fattibile estendere la polizza assicurativa antinfortunistica e di R.C. anche all’attività che il socio svolge in forma privata. L’adesione avviene direttamente in sede.

 

Vi invitiamo a prendere visione di quanto recita l’Art. 5 alla SEZIONE 3.2:

ESCLUSIONI della Polizza Infortuni stipulata tra CLUB ALPINO ITALIANO e UNIPOLSAI ASSICURAZIONI S.P.A.:

Art. 5 – Persone escluse dall’assicurazione o non assicurabili

Non sono assicurabili, indipendentemente dalla concreta valutazione dello stato di salute, le persone affette da epilessia, alcolismo, tossicodipendenza, sieropositività ove già diagnosticata dal test H.I.V., sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) o dalle seguenti infermità mentali: sindrome organiche cerebrali, schizofrenia, forme maniaco-depressive o stati paranoici. Di conseguenza l’assicurazione cessa al manifestarsi di tali affezioni o, nel caso di sieropositività al test H.I.V., nel momento in cui questa viene diagnosticata.

Il costo e le coperture assicurative sono consultabili sul sito del CAI nazionale www.cai.it alla voce “assicurazioni” oppure chiedendo informazioni direttamente presso la nostra sede.

 

Regole per l’iscrizione e la partecipazione alle escursioni

La partecipazione alle iniziative è aperta in primo luogo ai soci. I non soci possono partecipare corrispondendo una quota di iscrizione maggiorata che tiene conto della copertura assicurativa.

Per le gite sciistiche i non soci vengono assicurati con la polizza “Sci Sicuro” al costo di 19 euro e valida per tutta la stagione.

 

Iscrizioni

Le iscrizioni si raccolgono presso la sede del CAI Vimercate in via Terraggio Pace 7. Per le escursioni festive il mercoledì e venerdì dalle ore 21 alle 22,30; per le escursioni organizzate dal gruppo Seniores il venerdì dalle 10 alle 12.

L’iscrizione sarà accettata e sarà valida solo in seguito al pagamento dell’intera quota prevista.

Contestualmente all’iscrizione i soci dovranno sottoscrivere la dichiarazione di “consenso informato” di cui parliamo al paragrafo “Escursioni in sicurezza” di questo opuscolo.

Il numero dei partecipanti potrà essere limitato a discrezione degli organizzatori; in tal caso le iscrizioni potranno essere chiuse al raggiungimento del numero stabilito.

 

Apertura delle iscrizioni

Per le escursioni festive: il mercoledì successivo alla precedente escursione.

Per le escursioni feriali: il venerdì successivo alla precedente escursione.

Per le escursioni plurigiornaliere: le date di apertura delle iscrizioni saranno indicate con congruo anticipo sulla locandina e sul sito web.

 

Disdette e rimborsi

I termini per la disdetta sono i seguenti:

il mercoledì sera precedente l’escursione, per quelle del sabato e della domenica; il venerdì mattina precedente l’escursione per quelle infrasettimanali.

Vi ricordiamo che il Consiglio sezionale in data 18.06.2019, ha definito i seguenti criteri per un eventuale rimborso dopo la rinuncia ad escursioni plurigiornaliere e giornaliere per le quali era già stato versato un acconto e/o saldo.

Escursioni plurigiornaliere

In caso di rinuncia ad iscrizione già avvenuta per la quale si è già versato un acconto, è fissata a carico del rinunciatario una penale fissa di 30,00 Euro per spese di segreteria. Inoltre al rinunciatario saranno trattenute tutte le spese già sostenute non recuperabili, ivi compreso il cambio di nominativo per viaggi su aerei, treni, ecc.

Escursioni giornaliere

Al socio che rinuncia per qualsiasi motivo alla partecipazione dopo i termini già previsti dal nostro regolamento, ovvero il mercoledì sera precedente l’escursione per quelle del sabato e della domenica ed il venerdì mattina precedente l’escursione per quelle del mercoledì, non è previsto alcun rimborso a meno che il posto venga occupato da un altro partecipante.

Al non socio non verrà invece rimborsata alcuna somma sia per quanto concerne la quota del trasporto che quella per l’assicurazione.

 

Annullamento e modifica data

Qualora si rendesse opportuno o necessario annullare un’escursione o spostarne la data, la relativa comunicazione sarà tempestivamente esposta sulla bacheca del CAI e sul sito web della sezione. Salvo casi particolari non saranno effettuate comunicazioni telefoniche individuali.

In caso di annullamento dell’escursione la quota di partecipazione sarà interamente rimborsata.

 

Autovetture private

Il CAI Vimercate privilegia l’uso del pullman per le escursioni. Qualora non fosse possibile utilizzare tale mezzo di trasporto, i trasferimenti saranno fatti con auto private dei partecipanti. Ferma restando la copertura prevista dalla polizza antinfortunistica CAI, resta esclusa la responsabilità del CAI e degli organizzatori per eventuali incidenti, ritardi o errori di percorso che dovessero verificarsi durante il tragitto in auto. Conseguentemente non è prevista nessuna forma di rimborso, né parziale né totale, per eventuali danni subiti dalle vetture private durante il tragitto.

 

Informazioni sulle escursioni

Per ciascuna escursione, sulla relativa locandina esposta in sede e pubblicata sul sito vengono evidenziate le informazioni necessarie per garantirne l’effettuazione in condizioni di sicurezza e confort:

  1. tempo complessivo: sono le ore necessarie per completare il percorso dell’intera escursione in andata e ritorno con passo normale e regolare, senza includere le soste. In condizioni normali in un’ora si possono percorrere 300/400 metri di dislivello in salita;
  2. dislivello: sia per la salita che, eventualmente, per la discesa il dislivello complessivo è indicato con la migliore approssimazione;
  3. non sono considerati i dislivelli superati con mezzi di risalita;
  4. consigli per l’escursione: variano secondo il tipo di escursione e sono riportati sulla locandina.

 

Equipaggiamento

Viene indicato l’equipaggiamento necessario per le varie tipologie di escursioni; necessità particolari sono evidenziate in modo specifico sulla locandina della singola escursione:

  1. per passeggiate: abbigliamento leggero, scarpe comode a suola scolpita, mantellina antipioggia e/o ombrello;
  2. per escursioni giornaliere: giacca a vento, cappello di lana e guanti, scarpe adatte per terreni accidentati e/o coperti di neve, crema di protezione solare e occhiali da sole. Possono essere utili i bastoncini e le ghette;
  3. per pernottamenti in rifugio: il sacco lenzuolo (obbligatorio) e una torcia elettrica;
  4. colazione al sacco: indica l’opportunità di portare con sé viveri e bevande.

In alcune escursioni non sono disponibili punti di appoggio; sorgenti o fontanelle possono risultare assenti o non avere acqua potabile. Pertanto è necessario procurarsi una adeguata scorta di acqua prima di partire.

 

Difficoltà

Si veda la scheda relativa ai gradi di difficoltà dei percorsi escursionistici qui sotto.

 

Coordinatori e aiuto – coordinatori di escursione

Sono soci che operano a titolo volontario; conoscono il percorso e l’ambiente. Adottano le misure di prevenzione e prudenza derivanti dalle loro conoscenze e dalla loro esperienza per prevenire e limitare i rischi connessi all’andare in montagna, che tuttavia non sono mai completamente eliminabili.

I partecipanti ne sono coscienti e si impegnano a rispettare le indicazioni e le disposizioni del coordinatore di escursione, che ha facoltà di interromperla, modificarla o sospenderla in relazione alle condizioni meteorologiche o per sopravvenute impreviste difficoltà.

 

Modifiche al programma

Il coordinatore di escursione ha facoltà, per motivi ragionevoli, di modificare gli orari e il programma, e di sospendere o interrompere una escursione.

I partecipanti che intendessero seguire per ragioni particolari un itinerario diverso hanno il dovere di identificarsi e di avvertire il coordinatore di escursione.

Il distacco dall’escursione sezionale ne comporta la temporanea esclusione a tutti i fini connessi (responsabilità e tutela assicurativa).

Il loro rientro al punto di raduno per il ritorno dovrà avvenire entro l’orario stabilito. In caso contrario essi dovranno provvedere a loro carico al rientro con altri mezzi.

Nei casi di grave mancato rispetto delle disposizioni impartire dal coordinatore di escursione, lo stesso ha facoltà di dichiarare il partecipante svincolato dalla gita. Da quel momento cessa ogni obbligo del coordinatore e della sezione CAI nei confronti del partecipante stesso.

ESCURSIONI IN SICUREZZA

Il CAI Vimercate illustra nelle singole locandine e nei contatti diretti in sede le caratteristiche e le difficoltà delle escursioni.

Il partecipante è tenuto a prenderne visione e si iscrive solo se è in grado di affrontare il percorso previsto.

Il CAI ha il dovere di fare quanto possibile per garantire un’escursione in condizioni sicure, e il partecipante deve collaborare presentandosi in buone condizioni fisiche, con una attrezzatura adeguata, ed evitando sempre di intraprendere percorsi di difficoltà superiore alle proprie capacità.

Ai partecipanti alle escursioni del CAI Vimercate è richiesta la firma – prima di ciascuna escursione – di una dichiarazione di “consenso informato”:

 

“Il sottoscritto …………. partecipante all’escursione organizzata dal CAI Vimercate a …………… in data ……, si iscrive all’escursione utilizzando il coordinamento offerto dalla sezione, corrispondendo la quota di partecipazione prevista.

Conferma di essere stato puntualmente informato sulle caratteristiche dell’itinerario e sul livello di difficoltà del percorso.

Dichiara di essere a conoscenza dei pericoli oggettivi connessi con l’attività in montagna e di assumerli a suo carico, di possedere i requisiti fisici, psichici e tecnici per svolgere in modo autonomo l’escursione prevista, avendo maturato un’esperienza adeguata al grado di difficoltà.

Il sottoscritto inoltre acconsente alla pubblicazione sul sito web del CAI Vimercate o su raccolte fotografiche gestite dallo stesso, o sul periodico sezionale “inAlto”, delle fotografie dei partecipanti all’escursione che lo ritraggano personalmente”.

 

LA SCALA DELLE DIFFICOLTÀ DEI PERCORSI ESCURSIONISTICI

Secondo il vocabolario, per sentiero si intende “una via stretta e appena tracciata tra prati, boschi, rocce, ambiti naturalistici o paesaggi antropici, in pianura, collina o montagna”. Per il CAI, allo scopo di definire meglio le diverse tipologie di sentiero riscontrabili e suggerire al contempo l’interesse prevalente e il grado di difficoltà nella percorrenza, è stata individuata la seguente classificazione:

SENTIERO TURISTICO – T

Itinerario su stradine pedonali, carrarecce, mulattiere o evidenti sentieri comodi privi di tratti esposti. Percorsi ben segnalati senza problemi d’orientamento. Quota massima intorno ai 2000 mt. e durata massima del cammino di circa 3 ore. Riveste particolare interesse per passeggiate di tipo culturale o turistico-ricreativo.

SENTIERO ESCURSIONISTICO – E

Itinerario in genere segnalato tra un punto di partenza ed una meta anche se talora può essere necessario una buona capacità d’orientamento. Il percorso può svolgersi su terreno sconnesso e ripido e può comportare l’uso delle mani per mantenere l’equilibrio. Possibile l’attraversamento di tratti esposti come pure la presenza di brevi tratti innevati. La quota in genere è inferiore ai 3000 mt. ed il dislivello massimo è contenuto nei 1000 mt.

SENTIERO ESCURSIONISTICO – EE – (escursionisti esperti)

Itinerario che si sviluppa in zone impervie e con passaggi che richiedono all’escursionista una buona conoscenza della montagna, equipaggiamento adeguato, assenza di vertigini, passo fermo e sicuro, preparazione fisica adeguata.

Corrisponde generalmente a un sentiero di traversata nella montagna medio alta e può presentare dei tratti attrezzati -sentiero attrezzato- con infissi (funi corrimano o brevi scale) che però non snaturano la continuità del percorso.

VIA FERRATA O ATTREZZATA – EEA – (escursionisti esperti con attrezzatura)

Itinerario che conduce l’alpinista su pareti rocciose o su aeree creste e cenge, preventivamente attrezzate con funi e/o scale senza le quali il procedere costituirebbe una vera e propria arrampicata. Richiede adeguata preparazione ed attrezzatura quali casco, imbrago e set omologato da ferrata.

 

Per consultare il piano delle singole attività andare al PROGRAMMA COMPLETO 2020 della sezione