Le escursioni giornaliere organizzate dal Gruppo Seniores si svolgono il mercoledì su percorsi studiati per le caratteristiche degli escursionisti “meno giovani”. Lunghezza e dislivelli non sono mai eccessivi, pur consentendo di raggiungere mete escursionistiche di pieno interesse.

Vi invitiamo a leggere accuratamente le locandine che di volta in volta presenteranno in modo dettagliato le singole escursioni. I coordinatori di gita sono presenti in sede per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Per tutte le escursioni i soci CAI sono già assicurati contro gli infortuni e per la responsabilità civile. Gli eventuali non soci vengono assicurati per la singola giornata.

Le iscrizioni si ricevono presso la sede del CAI Vimercate, il venerdì dalle 10 alle 12. Salvo diverse istruzioni, le iscrizioni si aprono il venerdì successivo alla precedente gita.

La partecipazione alle gite organizzate dal Gruppo Seniores è libera ai soci di tutte le età.

Per informazioni più dettagliate venite in sede o consultate il libretto con il programma annuale completo (in questo Menù alla voce “Programma Completo”).

PROGRAMMA

FEBBRAIO

7 febbraio

BOSCO DI VARTEGNA – POSCHIAVO (GR – CH)

ESCURSIONE FERIALE con le CIASPOLE e SCI DI FONDO a PONTRESINA (GR-CH)

Punto di partenza e di arrivo: Poschiavo – Annunziata 982m

Quota max raggiunta: 1450m / 1862m

Dislivello – sviluppo: 470m / 880m – 6km / 13km

Ore di cammino A/R: 3,00 / 6,00

Difficoltà: EI-EEI

Coordinatori: Guido Lovati, Luigi Chirico

Confidando nella presenza di neve sotto i 1000m in Val Poschiavina, proviamo a salire da una quota relativamente bassa, prima alla località SELVA, 1450 (Ristorante chiuso nella stagione invernale – possibile meta intermedia).  Chi vuole potrà proseguire per il bellissimo BOSCH DA VARTEGNA, lungo la facile strada silvo-pastorale, che porta in circa 4km all’ALP DA VARTEGNA, 1862m. In caso di scarsità di neve a basse quote, l’escursione sarà fatta in Val di Campo.

In fase di ispezione del percorso verificheremo la possibilità di seguire a piedi (senza ciaspole) la strada che raggiunge SELVA.

I fondisti proseguiranno invece per PASSO DEL BERNINA / MORTERATSCH / PONTRESINA.

Descrizione evento

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

21 febbraio

SAN BERNARDINO – VAL VIGNUN

ESCURSIONE FERIALE con le CIASPOLE e SCI DI FONDO

LOCALITA’ MODIFICATA: P.SSO S.MARCO

Punto di partenza e di arrivo: San Bernardino 1662m (GR-CH)

Quota max raggiunta: 2115m / 2373m

Dislivello: 460m / 700m

Ore di cammino A/R: 3,00 / 6,00

Difficoltà: EI-EEI

Coordinatori: Guido Lovati, Ernesto Tresoldi, Luigi Chirico

Dalla località di San Bernardino intendiamo ripercorrere, questa volta in condizioni invernali, il percorso di accesso al Pizzo Uccello, vetta raggiunta alcuni anni orsono, fino alla CASSINA DE VIGNUN, 2115m, oltre la quale chi vuole potrà proseguire, solo con condizioni della neve stabili, con percorso ondulato ed in leggera salita al passo situato in fondo alla valle, STRECH DE VIGNUN,2373m, dove ci si affaccia alla Val Curciusa.

La Val Vignun rappresentava la via di transito normale, con sentiero facile, per passare dalla Mesolcina alla Retia e collegarsi alla strada romana della Via Spluga, prima della costruzione della mulattiera che sale al Passo San Bernardino (testimonianze nella Tabula Peutingeriana, una pergamena copiata nel XI o XII secolo da un originale del IV secolo dopo Cristo).

I fondisti hanno a disposizione oltre 30km di piste, di varie difficoltà, servite dal Centro Nordico (CHF8,00). Possibilità di camminare su 4 sentieri invernali battuti, per un totale di 16km. I principali impianti per lo sci di discesa sono invece chiusi (2017).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

APRILE

4 aprile

MONTI DI SALÒ (BS)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

SOSPESA

Punto di partenza e di arrivo: Salò (BS) 65m, Campo sportivo

Quota max raggiunta: 560m

Dislivello / sviluppo: 500m / 9 km

Ore di cammino A/R: 4,30

Difficoltà: E

Coordinatori: Tarcisio Sartini, Sergio Colla

Bella camminata sui sentieri consigliati dal  “turistico” Comune di Salò, segnalati al fine di  apprezzarne il territorio.   Sul percorso si trova il belvedere della “Corna”, piccolo promontorio a 400 metri sul lago, con vista su tutto il Golfo.  Di seguito si raggiunge la chiesa di s. Bartolomeo del sec XV, altro interessante punto panoramico.

Un cambio di sentiero lungo il ritorno permette di arrivare al santuario della Madonna del Rio, conosciuta anche per la sua caratteristica e inaspettata cascata in fondo ad una valletta.

L’anello per tornare a Salò si conclude passando per campi e borghi tipici

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

18 aprile

PONENTE LIGURE: DA ANDORA AD ALASSIO

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza: Andora 10m (SV)

Punto di arrivo: Alassio 6m (SV)

Quota max raggiunta: 370m

Dislivello: 350m

Ore di cammino A/R: 4,45

Difficoltà: E/T

Coordinatori: Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi, Franco Scaccabarozzi

La tradizionale escursione primaverile sui sentieri della Liguria sarà fatta nella Riviera di Ponente, con partenza da Andora, ove visiteremo l’antico castello dei Clavesana, la chiesa romanico-gotica dei SS. Giacomo e Filippo, il borgo medievale di Colla Micheri, quindi percorreremo il crinale collinare sopra Laigueglia con belle viste monti-mare, di Andora, di Laigueglia, di Alassio e della prospiciente Isola Gallinara.

Chi non volesse camminare sui sentieri può effettuare una camminata “a mare“ da Laigueglia ad Alassio (5km).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

MAGGIO

9 maggio

IN BICI/A PIEDI LUNGO IL CANALE VILLORESI TRA BOSCHI E…

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA IN BICICLETTA E A PIEDI

Punto di partenza e di arrivo (in bici): Vimercate (MB) 194m

Punto di partenza e di arrivo (a piedi):  Monza (MB) 162m

Quota max raggiunta: 194m

Dislivello / sviluppo: trascurabile / 21+21km (percorsi ridotti 11+11km – 6+6km)

Ore A/R: in bici 4,00  (ridotto 2,30) – a piedi 6,00 (ridotto 4,00)

Difficoltà: Facile / T

Coordinatori: Beppe Galli, Renato Bezzan, Dario Sala, Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati, Dario Sala, Alfredo D’Emilio Alfredo, Gualtiero Mattavelli

Con partenza da Vimercate, sfruttando il più possibile i tratti ciclopedonali, passeremo da Villasanta per poi inoltrarci nel Parco di Monza ed uscire nei pressi della Villa Reale, da dove pedaleremo, lungo la ciclabile, per  Muggiò, Nova Milanese, Palazzolo fino a Varedo, fino alla Villa Storica Bagatti Valsecchi. Il percorso propone il caratteristico paesaggio agricolo lombardo (sosta al Parco della Boscherona).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

16 maggio

SASSO SAN MARTINO DA TREMEZZO (CO)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA IN BICICLETTA E A PIEDI

Punto di partenzae di arrivo: Griante (CO) 274m

Quota max raggiunta: 862m

Dislivello: 700m

Ore di cammino A/R: 6,00

Difficoltà: E

Coordinatori: Ernesto Tresoldi, Gianni Beretta, Beppe Appiani

Affacciata sulla sponda orientale del Lario troviamo una piccola chiesetta dedicata a S. Martino, da dove una vista magnifica si apre verso il vertice del Triangolo Lariano, lo sguardo riesce a spingersi anche verso nord cercando dove l’Adda entra nel  lago e verso sud si arriva a Como.  

Si sale da Griante attraverso il percorso della Via Crucis, si prosegue con la salita verso la sommità del Sasso S. Martino che sovrasta l’abitato di Griante; rientro con un percorso ad anello, percorrendo per un breve tratto la via dei Monti Lariani.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

30 maggio

SENTIERO DELLE COLME: DA BRUNATE ALLA COLMA DI SORMANO

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza: Brunate (CO) 715m

Punto di arrivo: Colma di Sormano (CO) 1125m

Quota max raggiunta: 1345m

Dislivello: +600/-190m

Ore di cammino A/R: 5,45

Difficoltà: E

Coordinatori: Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati, Elio Magni

Bella escursione sui crinali nel Triangolo Lariano con ampi panorami sui due rami del Lario, sulle Grigne, il Legnone e tutti i monti che fanno corona al Lago di Como, ad Ovest fino al Monte Rosa, a Sud sulla Brianza e la pianura fino ai grattacieli di Milano, se la giornata è limpida.

Si parte da Brunate, dove si sale con la funicolare: il sentiero segue, con percorso ondulato, i crinali delle colme, dai quali si alternano le vedute panoramiche dai due lati del percorso.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

GIUGNO

13 giugno

VAL SANGUIGNO

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA TAM

Punto di partenza e di arrivo: Novazza (BG) 890m

Quota max raggiunta: 1331 – 1795m – 2097m

Dislivello: 450 / 900 / 1200m

Ore di cammino A/R: 3,00 – 5,00 -7,00

Difficoltà: E

Coordinatori: Luigi Chirico, Angelo Brambillasca

La Val Sanguigno, situata in provincia di Bergamo, laterale della Val Seriana, è una valle profondamente segnata dall’azione dei ghiacciai che ne hanno forgiato il territorio; è in particolare una vera perla dal punto di vista naturalistico ed ambientale, data la presenza di specie endemiche e di una grande biodiversità.

Durante il percorso un esperto ci illustrerà le varie particolarità naturalistico\ambientali.

I partecipanti potranno decidere, in base alle loro capacità ed allenamento, di fermarsi ad una delle tre tappe proposte: rifugio Gianpace \ baite di Bindagola \ baite di Presponte, dato che il ritorno è previsto sullo stesso sentiero di andata.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

20 giugno

MONTE CAMINO E LAGO DEL MUCRONE DAL SANTUARIO DI OROPA

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA 

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza e di arrivo: Santuario di OROPA (VC) 1159m

Quota max raggiunta: A 2391m / B 1962m

Dislivello: A 1250m / B 800m

Ore di cammino A/R: A 7,00 circa / B 4,00 circa

Difficoltà: A EE / B E

Coordinatori: Pietro Sironi, Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati, Elio Magni

Dal Monte Camino, il “balcone dell’Italia Nord-Occidentale” si gode un panorama davvero eccezionale: tutto l’arco alpino, con  il Monte Rosa in primo piano, la pianura e gli Appennini. Lo si raggiunge dal Santuario, facendo all’inverso, sino al Colle della Barma, il cammini dei pellegrini che salgono dalla Valle del Lys ogni 5 anni. Il gruppo B raggiunge il Lago del Mucrone con una breve deviazione dai Rìfugi Rosazza e Savoia (stazione di arrivo della funivia da Oropa).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

LUGLIO

4 luglio

UNA PICCOLA VALLE DELLE OROBIE VALTELLINESI: LA VAL FABIOLO

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC

Punto di partenza e di arrivo: Sirta (Forcola – SO) 289m

Quota max raggiunta:  821m / 1060m

Dislivello: A 950m / B 530m

Ore di cammino A/R: A 5,30 circa / B 4,00 circa

Difficoltà: A EE / B E

Coordinatori: Luisa De Zotti, Guido Lovati

La VAL FABIOLO è un vero gioiello, una piccola valle nascosta, racchiusa nelle pieghe della bassa Valtellina; era da qui che in tempi antichissimi il Torrente Tartano scendeva, nella gola scavata dalle sue acque, prima di trovare l’attuale via alternativa attraverso la gola che confluisce a Talamona; anche l’unico accesso alla Val Tartano era questo, prima della costruzione della carrozzabile. Con l’accompagnamento di una guida escursionistica, potremo visitare bene questa valle, che racchiude un antico borgo medievale, Sostila, la meta della nostra escursione.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

11 luglio

AL RIFUGIO AVIOLO E PASSO GALLINERA – VALCAMONICA

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC

Punto di partenza e di arrivo: Val Paghera Albergo La Cascata (Vezza d’Oglio – BS) 1495m

Quota max raggiunta:  2320m / 1930m /

Dislivello: A 825m / B 425m

Ore di cammino A/R: A 5,30 circa / B 4,00 circa

Difficoltà: A EE / B E

Coordinatori: Luciana Riva, Guido Lovati, Giancarlo Stucchi

La splendida conca dell’Aviolo concentra, su un’area contenuta, molte attrattive paesaggistiche e naturalistiche del Parco dell’Adamello: uno splendido lago, popolamenti di larice, abete, pino mugo e del raro cembro, interessanti torbiere che ospitano pianticelle carnivore, limpidissimi torrenti, ghiaioni popolati dalle marmotte e dai camosci, scintillanti ghiacciai e spettacolari vette di roccia cristallina, un’importante faglia geologica e uno sperone di roccia calcarea ricoperto da mille coloratissimi fiori alpini. La presenza di un bel rifugio del CAI, dell’osservatorio faunistico del Parco e di numerosi sentieri segnalati contribuisce a fare di questa zona una delle preferite dagli escursionisti amanti della natura alpina. Il gruppo A prosegue dopo la piana al Passo Gallinera, dove è situato il Bivacco Valerio Festa, da dove probabilmente faremo la discesa sul versante di Edolo.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

AGOSTO

22 agosto

RIFUGIO MONTE FALLÈRE

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza e di arrivo: Vetan (Saint Pierre – AO) 1775m

Quota max raggiunta:  2385m

Dislivello: 610m

Ore di cammino A/R: 3,00-4,00

Difficoltà: E

Coordinatori: Ernesto Tresoldi, Beppe Appiani, Gianni Beretta

Il rifugio sorge in località Les Crottes, nelle vicinanze del caratteristico Lac des Grenouilles, nella conca situata tra il Mont Fallère, da cui il rifugio prende il nome, e il Monte Rosso di Vertosan. Il rifugio è una struttura nuova con sembianze di una tipica baita di montagna. Per la costruzione, sia all’interno che all’esterno, è stato usato legno vecchio dismesso. La cura dei particolari e le opere d’arte lo rendono unico: infatti nell’ultimo tratto del percorso di accesso, oltre al bellissimo panorama (dominato dalla Grivola, con il Monte Emilius ed il Flambeau), si possono ammirare numerose sculture lignee opera dello scultore di Siro Viérin.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

29 agosto

RIFUGIO SAN MARCO 2000 VAL BREMBANA (BG)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA INTERSEZIONALE con CAI ALTA VALLE BREMBANA

Punto di partenza e di arrivo: Ponte dell’Acqua (Mezzoldo-BG) 1255m

Quota max raggiunta:  A 1992m / B 1830m

Dislivello: A 750m – B 600m

Ore di cammino A/R: A 6,00 – B 4,30

Difficoltà: E

Coordinatori: Tarcisio Sartini, Angelo Brambillasca, Sergio Colla, CAI Alta Valle Brembana

Questa escursione sarà fatta in collaborazione con la sezione CAI Alta Valle Brembana.

L’interesse rappresentato da questo percorso è sia paesaggistico, sia storico:

« GLI OPPOSTI CASTELLI, LA VENETA DOGANA LA STRADA PORTICATA CON LE TAVERNE E I FONDACHI TESTIMONIANO DELL’ANTICO TRANSITOCREATO DALLA SERENISSIMA
PER VOLERE DI ALVISE PRIULI
PODESTÀ DI BERGAMO NEGLI ANNI 1595-1599 FERVIDO DI TRAFFICI NEL VALICO DELLA CA’ S.MARCO  VERSO I GRIGIONI E LE TERRE TEDESCHE FECE NOTO IL NOME DI AVERARA CHE CON RINNOVATE ESENZIONI E PRIVILEGI EBBE BENEVOLENTE LA REPUBBLICA VENETA COL CONFERMATO NOME AI SUOI ABITANTI DI “CIVES VENETIANI” »

(epigrafe del comune di Averara, 1950)

All’inizio si percorre un tratto dell’antica via Priula fino al rifugio San Marco 1830m (panorami sulle Orobie bergamasche, Monte Cavallo, Lago di Valmora), e al Passo San Marco 1992m, dove il panorama si allarga sul versante valtellinese.

Per il ritorno si completa un anello per rientrare a Ponte dell’Acqua.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SETTEMBRE

12 settembre

BIVACCO LINGE E RIFUGIO VALMAZIA – VALLE DELLE MESSI/PARCO NAZIONALE DELLO STELVIO (BS)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA 

Punto di partenza e di arrivo: Santa Apollonia (Ponte di Legno – BS) 1584m

Quota max raggiunta:  2273m

Dislivello: 700m

Ore di cammino A/R: 4,30

Difficoltà: E

Coordinatori: Angelo Brambillasca, Luigi Chirico, Luciana Riva

Siamo all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio, nell’area che appartiene alla provincia di Brescia (Val Camonica); è prezioso l’ambiente della piana di Santa Apollonia; il Bivacco Linge si trova in una bellissima conca frequentata da numerosissimi camosci, facilmente avvistabili in questa stagione durante il giorno; lungo la strada fino al rif ValMalza vi sono cervi; dappertutto marmotte, ed ovunque è possibile individuare l’aquila che volteggia sopra di noi … infine il panorama, verso le vette del gruppo dell’Adamello attorno al ghiacciaio del Pisgana, sopra Ponte di Legno.

Il percorso è identico per gruppo A e gruppo B; il gruppo A rientra facendo un giro ad anello, attraverso aree di alto interesse naturalistico.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

26 settembre

DA MONTE CAMPIONE AL BIVACCO BASSI – FORESTA DI LOMBARDIA VALGRIGNA

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC-TAM

Punto di partenza e di arrivo: Pian di Monte Campione (BS) 1745m

Quota max raggiunta:  A 2207m – B 1920m

Dislivello: A 900m – B 625m

Ore di cammino A/R: A 6,30 circa – B 5,00 circa

Difficoltà: A EE – B E

Coordinatori: Guido Lovati, Luigi Chirico, Luciana Riva, Giancarlo Stucchi, Ernesto Tresoldi

Il Bivacco Marino Bassi è situato nell’alta Val di Fra, a 1920m di quota, su uno splendido altopiano che permette di godere di bellissimi panorami, nel cuore della Foresta Regionale di Val Grigna. Si trova a ridosso della “Nicchia di San Glisente”, dove si racconta sia stato temporaneamente deposto il corpo del santo, trafugato dagli abitanti di Bovegno dalla sua tomba originale prima di essere ricuperato dagli abitanti di Berzo Inferiore, per poi essere tumulato nella chiesa di San Lorenzo.

Il percorso A lo raggiunge per il lungo sentiero alto, marcato “3V”, che segue con andamento panoramico tutta la cresta. Rientro come percorso B.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

OTTOBRE

3 ottobre

SULLA STRADA ALTA DELLA LEVENTINA (PRIMA PARTE, DA AIROLO)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC

Punto di partenza: Airolo (TI-CH) 1175m

Punto di arrivo: Faido (TI-CH) 711m

Quota max raggiunta:  1421m

Dislivello / sviluppo: 600m / 17km circa

Ore di cammino A/R: 5,00/6,00 circa

Difficoltà: E

Coordinatori: Piero Mauri, Guido Lovati

La Strada Alta, una delle passeggiate più classiche del Ticino, grazie alle numerose testimonianze ancora presenti sul territorio fa rivivere interessanti pagine di storia leventinese. Testimoni delle fatiche della vita rurale di montagna, sono infatti ancora molte le antiche e tipiche case in legno. Graziose chiesette sparse qua e là sul territorio rendono il paesaggio particolarmente piacevole. Lungo il percorso si attraversano boschi incontaminati e profumati di resina e si incontrano pittoreschi villaggi. L’itinerario proposto sarà la prima tappa di un trekking di alcuni giorni, che potremo completare negli anni successivi.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

17 ottobre

CASTAGNATA

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Coordinatori: Beppe Galli, Franco Scaccabarozzi, Eugenio Mariani

Il luogo della tradizionale castagnata quest’anno sarà definito, tra le varie idee che abbiamo in mente …

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

 

 

 

 

24 ottobre

SULLA VIA DEI TERRAZZAMENTI2 – DA TEGLIO A MONTAGNA IN VALTELLINA (SO)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC

Punto di partenza: Teglio (SO) 860m

Punto di arrivo: MONTAGNA IN VALTELLINA (SO) 567m

Quota max raggiunta:  860m

Dislivello / sviluppo: +500/-700m / 17,5km circa

Ore di cammino A/R: A 6,00 circa

Difficoltà: E

Coordinatori: Guido Lovati, Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati, Gualtiero Mattavelli

Continueremo il percorso della Via dei Terrazzamenti, oltre Teglio saremo sul versante solivo del solco della Valtellina con direzione Est-Ovest: sperando in una giornata luminosa potremo godere dei colori dell’autunno tra i vigneti, ammirando l’intervento del lavoro dell’uomo nel modificare in modo positivo l’ambiente. Visto che partiamo in quota, questa volta il percorso sarà prevalentemente in discesa, quindi veramente per tutti e senza richiedere troppa fatica!

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

NOVEMBRE

14 novembre

PRANZO SOCIALE GRUPPO SENIORES A TEGLIO (SO)

ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Il pranzo sociale sarà fatto quest’anno a Teglio, l’antica capitale della Valtellina, ricca dello splendido Palazzo Besta, che non mancheremo di visitare con guida.

Al mattino una bella camminata ci sveglierà l’appetito, salendo a Teglio da Tresenda, per il versante coltivato a vigneti su terrazze.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

 

 

 

21 novembre

ATTORNO AL LAGO DI ANNONE

ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA

Punto di partenza: Oggiono (LC) 268m

Punto di arrivo: Annone (LC) 265m

Quota max raggiunta:  270m

Dislivello / sviluppo: trascurabile / ..

Ore di cammino A/R: A 3,00

Difficoltà: T

Coordinatori: Franca Stucchi, Anna Mattavelli