In questa pagina si trova il programma completo delle attività sezionali che include:

  • Sci discesa e snowboard
  • Sci fondo e ciaspole
  • Alpinismo Giovanile
  • Escursionismo
    Il programma escursionistico qui illustrato offre una ricca e varia tipologia di escursioni in grado di soddisfare tutti i nostri soci, dai più allenati alle persone che si vogliono avvicinare a questa pratica. Il programma si articola in escursioni festive e feriali (gestite dal Gruppo Seniores).

Vi invitiamo a leggere sempre accuratamente le locandine che di volta in volta presentano in modo dettagliato le singole attività, esse vengono esposte con qualche anticipo in sede e pubblicate nel calendario eventi, nella home page di questo sito, che consigliamo di consultare sempre.
I coordinatori di escursione sono presenti in sede per qualsiasi ulteriore chiarimento.

Per tutte le attività i soci CAI sono già assicurati contro gli infortuni e per la responsabilità civile. Gli eventuali non soci vengono assicurati per la singola giornata.

Le escursioni in bicicletta organizzate dal Gruppo Seniores si svolgono su percorsi agevoli e richiedono un normale allenamento ciclistico, oltre a una bicicletta efficiente. Il trasporto bici, se necessario, è compreso nel costo di iscrizione.

 

Le iscrizioni alle attività si ricevono presso la sede del CAI Vimercate:
  • il mercoledì dalle 21 alle 23 
  • il venerdì dalle 10 alle 12 (per il gruppo Seniores) e dalle 21 alle 23

Salvo diverse istruzioni, le iscrizioni si aprono la settimana successiva alla precedente gita.

E’ preferibile pagare le quote di iscrizione con Bancomat e Carte di Credito.

La partecipazione alle gite organizzate dal Gruppo Seniores è libera ai soci di tutte le età.

Per informazioni più dettagliate venite in sede.

 

PROGRAMMA completo 2020

GENNAIO

LOCANDINA qui

domenica 12 gennaio 2020

510  – SCI DISCESA

La partenza è fissata alle ore 6.15 dal piazzale Marconi di Vimercate (Stazione).

La “Ski Area Pontedilegno Tonale” garantisce l’opportunità di sciare anche dal tardo autunno alla primavera inoltrata, grazie agli impianti del Ghiacciaio Presena, a quota 3.000 m. A Passo Tonale Pontedilegno si trovano 42 moderni impianti e 100 km di piste che possono contare su abbondanti condizioni di innevamento naturale ed un completo sistema di innevamento programmato.

Il miglioramento della strada statale verso il Passo ha reso più veloce il viaggio in pullman da Vimercate

 

LOCANDINA qui

domenica 19 gennaio 2020

520  – SCI DISCESA

La partenza è fissata alle ore 6.15 dal piazzale Marconi di Vimercate (Stazione).

La “Ski Area Pontedilegno Tonale” garantisce l’opportunità di sciare anche dal tardo autunno alla primavera inoltrata, grazie agli impianti del Ghiacciaio Presena, a quota 3.000 m. A Passo Tonale Pontedilegno si trovano 42 moderni impianti e 100 km di piste che possono contare su abbondanti condizioni di innevamento naturale ed un completo sistema di innevamento programmato.

Il miglioramento della strada statale verso il Passo ha reso più veloce il viaggio in pullman da Vimercate

domenica 19 gennaio 2020

620  – SCI FONDO

vai all’evento

 

domenica 19 – giovedì 23 gennaio 2020

025- Plurigiornaliera neve – ciaspole

Difficoltà : E-EEI

Quest’anno la valle scelta per le nostre ciaspolate è la val di Casies, ultima valle laterale sulla sinistra della Pusteria.

Vi sono possibilità anche per fare sci di fondo nella valle e sci di discesa a Plan de Corones, accessibile da Valdaora.

La priorità di iscrizione sarà data a chi aderisce alle escursioni con le ciaspole.

Coordinatore: Guido Lovati (335 5754326)

NB: è consigliata la dotazione di autosoccorso invernale AVS (ARTVA + sonda + pala) – possibilità di noleggio (modalità dd)

Nel pomeriggio del primo giorno faremo una esercitazione all’uso attrezzatura di autosoccorso

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

mercoledì 22 gennaio 2020

020 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza         Bonate

Punto di arrivo              Marne

Ore di cammino A/R            3

Dislivello / Distanza       9 Km

Difficoltà :         T

Coordinatori: Didi Caspani, Vittorino Montrasio

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

LOCANDINA qui

domenica 26 gennaio 2020

530  – SCI DISCESA

La partenza è fissata alle ore 6.15 dal piazzale Marconi di Vimercate (Stazione).

La “Ski Area Pontedilegno Tonale” garantisce l’opportunità di sciare anche dal tardo autunno alla primavera inoltrata, grazie agli impianti del Ghiacciaio Presena, a quota 3.000 m. A Passo Tonale Pontedilegno si trovano 42 moderni impianti e 100 km di piste che possono contare su abbondanti condizioni di innevamento naturale ed un completo sistema di innevamento programmato.

Il miglioramento della strada statale verso il Passo ha reso più veloce il viaggio in pullman da Vimercate

domenica 26 gennaio 2020

630  – SCI FONDO

 

mercoledì 29 gennaio 2020

010  – ESCURSIONE FERIALE – Lombardia

Punto di partenza

Punto di arrivo

Dislivello / Distanza             dd

Ore di cammino A/R                dd

Difficoltà :       E

Coordinatori: Guido Lovati, Luigi Chirico

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

FEBBRAIO

sabato 1 febbraio 2020

350  – CIASPOLE – SCI di FONDO e CAMMINATE SULLA NEVE

In collaborazione con DINAMICI FELICI

con Patrocinio COMUNE di VIMERCATE

SCI NORDICO PER BAMBINI e RAGAZZI
CIASPOLE per ADULTI e Ragazzi

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori:T. Favalli, L. Chirico, D. Sala, G. Mattavelli, M. Biella, A.Bersano. Coordinatori Ciaspole: G. Lovati, A. Caldirola

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 2 febbraio 2020

540  – Sci Discesa

La partenza è fissata alle ore 6.15 dal piazzale Marconi di Vimercate (Stazione).

La “Ski Area Pontedilegno Tonale” garantisce l’opportunità di sciare anche dal tardo autunno alla primavera inoltrata, grazie agli impianti del Ghiacciaio Presena, a quota 3.000 m. A Passo Tonale Pontedilegno si trovano 42 moderni impianti e 100 km di piste che possono contare su abbondanti condizioni di innevamento naturale ed un completo sistema di innevamento programmato.

Il miglioramento della strada statale verso il Passo ha reso più veloce il viaggio in pullman da Vimercate

mercoledì 05 febbraio 2019

030 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza         Brugherio

Punto di arrivo              Brugherio

Ore di cammino A/R           2,30

Dislivello      trascurabile

Difficoltà :         T

Coordinatori: Antonio Colombo, Anna Mattavelli

All’inizio del percorso, alla Villa Tizzoni Ottolini potremo visitare la chiesetta dedicata a S.Maria Immacolata.

Si procede quindi per il Parco che, essendo ricavato da una grande cava riqualificata, prevede percorsi vari, bassi lungo il laghetto o alti sul piano di terreno. Tutto il territorio, per un totale di 33 ettari, è di grande valenza ambientale. Una curiosità: al suo interno c’è la panchina più lunga d’Italia !

Lungo il cammino, un breve ristoro sarà possibile al Bar “La Masnada”.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

1 – 8 febbraio 2020

035 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA

Difficoltà : E-EEI

Coordinatori: G.GALLI, C.VERGANI

Quest’anno la scelta e’ caduta SULLA VALLE DI FASSA :
PARK HOTEL DIAMANT -CAMPITELLO-.
Albergo in stile tirolese ,tranquillo, vicino al bosco , a 300 m dal centro e dagli impianti di risalita del Col Rodella collegato con il Sella Ronda(500 km di piste).
Sci di fondo(scenario della marcia longa- 70 km)) , ciaspole e passeggiate lato bosco completano l’ offerta .
ISCRIZIONI : DAL 29 NOVEMBRE 2019

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 9 febbraio 2020

640  – SCI FONDO

 

 

sabato 15 febbraio 2020

360  – CIASPOLE-SCI FONDO e CAMMINATE SULLA NEVE

In collaborazione con DINAMICI FELICI

con Patrocinio COMUNE di VIMERCATE

SCI NORDICO PER BAMBINI e RAGAZZI
CIASPOLE per ADULTI e Ragazzi

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: T. Favalli, L. Chirico, D. Sala, G. Mattavelli, M. Biella, A.Bersano. Coordinatori Ciaspole: G. Lovati, A. Caldirola

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 16 febbraio 2020

650  – SCI FONDO

 

 

mercoledì 19 febbraio 2019

040 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza         Sotto il Monte

Punto di arrivo              Mapello

Ore di cammino A/R       3

Dislivello     +150m / -200m

Difficoltà :         T/E

Coordinatori: Didi Caspani, Anna Mattavelli

Due grandi figure della spiritualità del Novecento , Papa Giovanni XXXIII e Padre Turoldo, hanno permeato il territorio che andremo ad esplorare.

Luoghi dalla bellezza discreta che invitano alla riflessione e che rivelano scorci inaspettati.

Molte saranno le emergenze religiose che incontreremo sul percorso: dalla chiesa di S.M. di Brusicchio dove Papa Roncalli fu battezzato all’Abbazia di S’Egidio in Fontanella per terminare al santuario della Prada a Mapello.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

MARZO

SOSPESA

domenica 1 marzo 2020

410  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

CIASPOLE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

domenica 1 marzo 2020

370  – CIASPOLE – SCI FONDO e CAMMINATE SULLA NEVE

In collaborazione con DINAMICI FELICI

con Patrocinio COMUNE di VIMERCATE

SCI NORDICO PER BAMBINI e RAGAZZI
CIASPOLE per ADULTI e Ragazzi

 

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: T. Favalli, L. Chirico, D. Sala, G. Mattavelli, M. Biella, A.Bersano. Coordinatori Ciaspole: G. Lovati, A. Caldirola

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

mercoledì 4 marzo 2020

050 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

 

Punto di partenza           Abbadia Lariana

Punto di arrivo                Abbadia Lariana

Ore di cammino A/R            dd

Dislivello / Distanza            dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: Didi Caspani, Vittorino Montrasio

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

PROGRAMMA GENERALE-FRANCIGENA 2020 1.2

sabato 7 marzo 2020

042  – ESCURSIONE FERIALE

Francigena

Punto di partenza    Pavia

Punto di arrivo         Corte Olona

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R            dd

Difficoltà :      dd

Coordinatori: Dario Sala

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

SOIUSA: 29.I.B.4 Prealpi Bergamasche – Gruppo Masoni

mercoledì 11 marzo

060 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA  – Lombardia –

CIASPOLATA NOTTURNA – LUNA PIENA

Punto di partenza              Foppolo

Punto di arrivo                   Foppolo

Ore di cammino A/R      4

Dislivello / Distanza      400 m

Difficoltà : E – AMBIENTE INNEVATO

Coordinatori: Ivano Colnaghi, Franco Scaccabarozzi, Paolo Moro, Beppe Galli

Dal piazzale impianti Foppolo risaliremo la pista da sci fino al passo della Croce (affaccio Val Carisole -rif. Terrerosse) per poi raggiungere il Rif. Montebello dove potremo cenare. La bellissima balconata del rifugio ci dara’ la possibilita’ (tempo permettendo) di ‘toccare’ o quasi la Luna piena nel suo splendore.

DOTAZIONE : CIASPOLE – RAMPONCINI – PILA FRONTALE

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

mercoledì 18 marzo 2020

070 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza          Paderno d’Adda (LC) 266m

Punto di arrivo               Mapello (BG) – Oasi dell’Alberone 250m

Ore di cammino A/R            3 h

Dislivello            trascurabile

Difficoltà :     T

Coordinatori: Didi Caspani, Anna Mattavell

L’Adda anche nella stagione invernale si mostrerà capace di regalarci immagini di grande suggestione.

Percorrendo la riva orografica sinistra, controcorrente, dal Ponte di Paderno attraverseremo boschi di carpini e castagni per giungere all’oasi dell’Alberone .

Una GEV del Parco Adda Nord ci illustrerà le peculiarità naturalistiche.

Concluderemo il nostro pomeriggio con la visita della casa natale di Cesare Cantù, grande storico e letterato brianzolo.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

PROGRAMMA GENERALE-FRANCIGENA 2020 1.2

sabato 21 marzo 2020

092  – ESCURSIONE FERIALE

Francigena

Punto di partenza    Corte Olona

Punto di arrivo         CORTE S.ANDREA(LO)

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R            dd

Difficoltà :      dd

Coordinatori: Dario Sala

Riservata ai partecipanti al Cammino della via Francigena

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

SOIUSA: 10.III.D Alpi Lepontine -Catena Mesolcina

mercoledì 25 marzo 2020

080 – ESCURSIONE GIORNALIERA – Lombardia

 

Punto di partenza           Dascio (CO)

Punto di arrivo                Casenda (SO)

Ore di cammino A/R            dd

Dislivello / Distanza            dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

 

 

 

 

 

 

domenica 29 marzo 2020 cod. 415  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

APRILE

SOSPESA

SOIUSA: 10.I.B.8 Alpi Lepontine -Gruppo del Sole

mercoledì 1 Aprile 2020

090 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA (ONC) – Svizzera

Punto di partenza                Lavorgo (a Calonico con navetta)

Punto di arrivo                     Biasca

Ore di cammino A/R               4

Dislivello / Distanza              +450/-650m / 11 km

Difficoltà :       E

Coordinatori: Guido Lovati, Piero Mauri, Carlo Motta, Edoardo Pacchetti

 

Quest’anno, nella parte 3 del percorso

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

PROGRAMMA GENERALE-FRANCIGENA 2020 1.2

mercoledì 8 aprile 2020

212  – ESCURSIONE FERIALE

Francigena

Punto di partenza    CORTE S.ANDREA(LO)

Punto di arrivo         MONTALE (PC)

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R            dd

Difficoltà :      dd

Coordinatori: Dario Sala

Riservata ai partecipanti al Cammino della via Francigena

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOSPESA

SOIUSA: 30.II.B.5 Prealpi Gardesane Sud Occidentali/Tombea-Manos

mercoledì 15 aprile 2020

100  – ESCURSIONE FERIALE

 

Punto di partenza    Cimego (TN)

Punto di arrivo         Cimego (TN)

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R            dd

Difficoltà :      dd

Coordinatori: Tarcisio Sartini, Michelangelo Granata

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Interessante percorso ad anello che si svolge sul versante meridionale del Monte Ravinét, offrendo bellissimi panorami sul mare e sulla selvaggia valle del Torrente Varatella. La salita si svolge lungo l’antica mulattiera che collega Boissano alle chiese di San Pietrino e San Pietro dei Monti; la discesa invece segue un sentiero più diretto che riporta a San Pietrino passando per i Prati di Peglia.

SALITA: Si attraversa la strada provinciale, salendo in diagonale, tra gruppi di case isolate,e si imbocca una bella mulattiera acciottolata che porta ai ruderi della chiesa di San Paolo (quota 220).
Si continua a salire costantemente tra macchia, rocce affioranti e altri ruderi; si attraversa il Rio Viazzo e si giunge sul terrazzo prativo di San Pietrino (474 m).

Poco a monte rispetto alla chiesa, si imbocca a sinistra il sentiero, che taglia verso nord-ovest entrando in un boschetto. Si riceve da sinistra il Sentiero Liguria, proveniente dalla frazione Dari di Toirano, e si sbuca nel bel ripiano prativo nei pressi dei ruderi delle Case Fossäe. Qui si trova un crocevia.Ci si innesta sulla mulattiera di un acquedotto. Con lunghi tratti quasi pianeggianti alternati a brevi rampe più ripide, si contorna tutta la testata del Vallone del Vero, per lo più immersi nel bosco. Giunta sul versante sud-orientale del Monte Varatella la mulattiera inizia a salire in maniera più costante, iniziando una lunga serie di tornanti. Il bosco man mano si apre, lasciando spazio a rocce affioranti e radi arbusti, mentre il panorama si fa man mano più ampio. Ricevuta da sinistra la poco evidente traccia del Sentiero dei Dani, gli ultimi tornanti guidano all’ampia sommità del Monte Varatella (890 m), dove sorge la chiesetta di San Pietro dei Monti.
Si scende in direzione nord-est, giungendo in breve alla marcata sella che separa il Monte Varatella dal Monte Ravinét (quota 851); qui si individua una scritta gialla che indica l’inizio del sentiero per quest’ultimo. Si imbocca una traccia poco evidente, ma ben segnalata. Seguendo gli si sbuca sulla cresta sommitale del Monte Ravinét (1057 m; 3 – 3.30 ore da Boissano).

domenica 19 Aprile 2020 cod. 710 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Boissano (120 m)

Punto di arrivo: Monte Ravinét (1057 m)

Ore di cammino : 6:00 h

Dislivello: 950 m circa

Difficoltà: E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 19 aprile 2020

cod. 420  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 1.I.1.2 – PREALPI LIGURI – GRUPPO DEL MONTE CARMO

mercoledì 22 aprile2019

110 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza           Borghetto S.Spirito (SV) (m.2)

Punto di arrivo                Borghetto S.Spirito (SV) (m.2)

Avremo 2 percorsi:
A – Monte Acuto :Difficoltà E / Dislivello M.745 + saliscendi / h. 5.30 A/R 
B – meno impegnativo rispetto al percorso A – da definire in sede di ricognizione

Coordinatori: Franco Scaccabarozzi, Luciana Riva, Paolo Moro, Beppe Galli

Toccheremo: Monte Croce (m.541), Monte Acuto (m.747) 
Il monte Croce ed il monte Acuto , affacciati sul mare, sono in posizione dominante, da un lato sulla piana di Albenga, dall’ altro sulla costa tra Borghetto e Loano; nonostante la modesta altezza offrono panorami straordinari  ed un ottimo punto di osservazione sulla costa (Savona) e sulle montagne circostanti  (M.Carmo,Rocca Barbena, ,Galero, le lontane Alpi Ligure.

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

PROGRAMMA GENERALE-FRANCIGENA 2020 1.2

26 aprile – 3 maggio

112 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA Toscana

Punto di partenza            Siena

Punto di arrivo

Distanza                    120 Km su varie tappe

Difficoltà        E

Coordinatori               D. Sala – L. Paleari

Prosegue il CAMMINO sulla VIA FRANCIGENA,

La partecipazione, limitata a 57 posti, è riservata a chi ha iniziato il Cammino nel 2017 da Monginevro e intende raggiungere Roma-San Pietro nel 2021. (probabilmente ci sarà spazio anche per qualcuno che volesse iniziare ).

In aggiunta alla settimana, si effettueranno anche 4 tappe giornaliere . Il tutto costituirà un pacchetto da prenotare in unica soluzione.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

MAGGIO

mercoledì 6 maggio 2020

120 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA – Lombardia

Punto di partenza         Sombreno (BG)

Punto di arrivo              Zogno(BG) / Camerata Cornello

Nuova ciclabile/pedonale inaugurata Settembre 2019 con partenza dai Colli di Bergamo ed arrivo a Zogno per poi proseguire nel borgo storico di Camerata Cornello.
Percorso ricavato dalla vecchia ferrovia della valle Brembana che si  collega al  tratto Zogno /Piazza Brembana gia’ effettuato qualche anno fa.
Un lavoro che ha permesso un recupero di zone abbandonate  presenti nel tracciato recuperando 11 gallerie e 4 ponti.Non solo un collegamento ma una immersione nelle bellezze e nella storia di questo territorio.
Avremo a disposizione per i trasferimenti un pullman con RIMORCHIO PER TRASPORTO BICICLETTE(prima volta -confidando della   presenza di un buon numero di partecipanti) per permettere sia a pedoni che ciclisti di percorsi differenziati .

 

Coordinatori: Beppe Galli, Beppe Galletti, Renato Bezzan

Difficoltà : T per cammino, T / T+/ T++per ciclisti
CAMMINO: 14 KM (andata-4.30  ore circa)-Ritorno in Pullman
CICLISTI :   20 /30  (solo andata) /60  km A/R
Percorso interamente in asfalto, senza dislivelli impegnativi.
Visita al borgo storico Camerata Cornello con possibilita’ pranzo.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 10 maggio 2020

425  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

10– 17 maggio 2020

125 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA – Sardegna

Carbonia

Difficoltà : E

Coordinatori: Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi, Beppe Galli, Gualtiero Mattavelli, Guido Lovati

Si ritorna in Sardegna (in volo) a distanza di 10 anni cambiando destinazione: dalla costa centro/est  alla costa sud/ovest con base a: Carbonia, Lu’ hotel .

La bellezza e l’originalità di questa area costiera offrono panorami veramente straordinari. Qui le bellezze panoramiche e geologiche convivono con grandi interventi minerari dell’uomo. Praticare trekking ed escursionismo lungo gli itinerari di questa zona del Sulcis è un esperienza da non perdere.
Percorrere questi sentieri, come facevano i vecchi minatori per raggiungere il cantiere e infilarsi dentro le viscere della terra per stare tutto il giorno a scavare (vedi siti minerari dismessi), è un esperienza che ti porterai per sempre dentro e che ti rimarrà scolpita nel cuore.

Calette, spiagge selvagge ,isola di S.Antioco , visite culturali  ci accompagneranno nella nostra settimana di trekking
(programma giornaliero  disponibile a febbraio per inizio iscrizioni di maggio).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Dalla stazione di Trontano si imbocca via Tignolino e si percorre il sentiero natura Trontano-Faievo. Inizialmente attraverso un primo tratto di bosco di castagni dove sono ancora evidenti i segni di passate coltivazioni e poi in un bosco di faggi e larici fino all’Alpe Faievo (60 minuti). Si prosegue su sentiero fino ad incrociare la strada sterrata che si percorre per un breve tratto. Si prende a sinistra e per comodo sentiero si raggiungono le baite e poi il Rifugio dell’Alpe Parpinasca. Per chi non se la sentisse di proseguire c’è la possibilità di fermarsi presso il rifugio e ricongiungersi al gruppo all’Alpe Graglia (30 minuti).

Dal Rifugio Parpinasca si risale fino all’Alpe Campo dove sosteremo per il pranzo al sacco. Da qui, dopo pranzo, inizieremo a scendere all’Alpe Graglia, Alpe Briasca fino al paese di Verigo. Da quest’ultima località si prosegue attraversando il borgo verso est in direzione di Trontano. Una bella mulattiera ci permette di atraversare campi coltivati e di raggiungere i caratteristici Mulini di Graglia, si attraversa il torrente su un bel ponte ad arco e si prosegue sull’antica “Via del Mercato” per poi raggiungere Trontano.

domenica 17 maggio 2020 cod. 715 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Trontano (520 m)

Punto di arrivo: “percorso a”- Alpe Campo (1400 m); “percorso b” – Rifugio Parpinasca (1200 m);

Ore di cammino: “percorso a”- 5:00 – 6:00 h; “percorso b”- 2:30 h

Dislivello: “percorso a”- 950 m; “percorso a”- 700 m

Difficoltà: “percorso a”- E;  “percorso b”- T

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 4.II.A.3 Alpi Cozie Centrali – Gruppo Orsiera

mercoledì 20 maggio 2020

130 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza

Punto di arrivo

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :

 

Coordinatori: Pasquale Stucchi, Claudia Vertemati

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 24 maggio 2020 cod. 720 – ESCURSIONISMO FESTIVO – TAM

Punto di partenza: Aprica

Punto di arrivo:  Aprica

Ore di cammino A/R:

Dislivello / Distanza:

Difficoltà :

Coordinatori: A. Brambillasca

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

mercoledì 27 maggio 2020

140 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA – Lombardia

Punto di partenza                Fuipiano

Punto di arrivo                     Fuipiano

Ore di cammino A/R             non definite

Dislivello / Distanza

Difficoltà :      T

Coordinatori: Angelo Brambillasca, Consiglio Seniores

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

GIUGNO

SOIUSA: 29.I.B.4 -PREALPI BERGAMASCHE –GRUPPO DEL MASONI

mercoledì 3 giugno 2020

150 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza                Spiazzi di Gromo (BG) 950m

Punto di arrivo                     Spiazzi di Gromo (BG)

Dislivello in salita          870m

Dislivello in discesa       870m

Ore di cammino A/R       5 h

Difficoltà :       E

Coordinatori: Luigi Chirico, Nuccia Mattavelli, Andrea Bersano, Augusto Caldirola

Unico specchio d’acqua naturale della zona calcarea sul versante sx del Serio, incassato nello sperone roccioso del monte Vigna Vaga.

La Val Sedornia è una piccola perla tutta da scoprire, con la sua natura incontaminata, i suoi paesaggi mozzafiato e curiosità storiche e artistiche.

Itinerario molto frequentato, tra boschi, praterie e malghe di alta montagna.

Trattandosi di percorso facile con pendenze molto graduali, non si ritiene necessario un percorso B, che eventualmente potrebbe fermarsi alle baite Vigna Vaga di Mezzo (disl 600m)

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 7 giugno 2020

430  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Escursione che parte da Porto Ceresio procede in direzione est, verso il confine con la Svizzera, prima di svoltare in direzione sud contornando la cima del Monte Casolo. Nei pressi del Rio Vallone il sentiero svolta nuovamente ad est e inizia a salire con ampi tornanti fino alla vetta del Monte Pravello intorno a 980 metri sul livello del mare; da qui si segue il tracciato storico della Linea Cadorna e si scende verso l’abitato di Viggiù.

Il percorso si sviluppa all’interno dei confini della Comunità Montana della Valceresio.

domenica 7 giugno 2020 cod. 725 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Porto Ceresio (280 m)

Punto di arrivo: Viggiù (480 m)

Ore di cammino A/R: 5:00 h

Dislivello: 600 m

Difficoltà: E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 4.II.A.3 Alpi Cozie Centrali – Gruppo Orsiera

mercoledì 10 giugno 2020

160 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza          S.Giorgio di Susa – Cortavetto

Punto di arrivo               S.Giorgio di Susa – Cortavetto

Quota massima raggiunta: 1700 mt

Dislivello : 600 mt in salita e 600 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Renato Mattavelli, Guido Lovati, Luciana Riva, Paolo Moro

Interessante percorso all’interno del Parco Naturale Orsiera Rocciavré. La salita al Rifugio Toesca è accompagnata da alcuni pannelli didattici che consentono un approfondimento sulla conoscenza del mondo animale presente in questa area protetta.

Descrizione

Dal punto di partenza si procede verso destra imboccando il sentiero indicante l’indicazione per il Rifugio Toesca (1h30′); si inizia a discendere il sentiero, bordato da un bel muro di pietra a secco, ed in breve si raggiunge il primo lago Paradiso delle Rane (1265 m). Si prosegue la discesa passando nei pressi di un’area attrezzata localizzata nei pressi del secondo lago Paradiso delle Rane (1252 m). Qui inizia il primo tratto di salita nel folto bosco; dopo qualche minuto ci si innesta nel Sentiero dei Franchi (1290 m, 0h10′), svoltando a destra. Si procede lungo l’ampio sentiero pianeggiante superando una bella radura erbosa e raggiungendo l’alpeggio di Basin (1338 m, 0h30′). Lasciato l’alpeggio si prosegue ancora in leggera salita immersi nel fresco bosco volgendo in direzione sud: si supera un’altra piccola radura e si raggiunge infine il Rifugio Amprimo (1371 m, 0h45′) in località Rio Secco.
Poco dopo il rifugio si incontra una palina segnaletica che indica di svoltare a sinistra e di iniziare a risalire il Rio Gerardo incontrando subito i pannelli didattici del “Sentiero faunistico del Parco Orsiera Rocciavrè”. Il bosco ora è interamente di conifere e dopo averlo attraversato si raggiunge un ampio pianoro al centro del quale è localizzata l’alpe Balmetta Inferiore (1515 m, 1h10′): da qui si può gustare una bella vista panoramica sul Rocciamelone, Grand’Uja e Punta Lunella. Superati gli alpeggi si prosegue ora in leggera salita lungo i pascoli, superando il bivio per il Monte Cormetto ed il Vallone di Gravio (da trascurare), sino a raggiungere nuovamente un tratto di bosco: ormai il rifugio è vicino. Si supera un piccolo guado e si risale un lariceto raggiungendo infine il Rifugio Toesca (1710 m, 1h30′).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

La Val Meria, detta anche valle delle Meraviglie, si incunea profonda formando un canyon di notevole altezza per sfociare sui prati dell’Alpe d’Era.

Il percorso nella parte centrale si snoda a bordo fiume ed è attrezzato in alcuni punti con catene per permettere alcuni passaggi più esposti.

Il giro è ad anello e per il rientro utilizzeremo il sentiero scavato nella cengia che ci porterà alla chiesetta di Santa Maria Olcio e da qui fino al lago per il ritorno.

sabato 13 giugno 2020 cod. 730 – ESCURSIONISMO FESTIVO-SABATO POMERIGGIO

partenza in treno dalla stazione di Arcore

Punto di partenza: Olcio (200 mt)

Punto di arrivo: Alpe d’Era (850 mt)

Ore di cammino A/R: 4:30 h

Dislivello: 650 mt

Difficoltà: EE

Coordinatori: A. Mauri

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

ANDATA: Dal rifugio Madonna delle Nevi (1336 m) si risale la valle del fiume Brembo (è possibile sia sul lato destro che sinistro, poi le strade si uniscono). Si continua poi sul lato orografico sinistro fino a quota 1430 m circa (segnalazioni), per lasciare quindi il fondovalle e piegare a sinistra salendo nel bosco. Con percorso a tornanti si arriva alla baita Cassù (1624 m) e si continua l’ascesa fino a sbucare fuori dall’abetaia a quota 1800 m circa. Verso destra si sale un costone erboso e si trova poi l’incrocio con il sentiero 124A. Di seguito si passa dalla casera Azzaredo (1795 m), alla baita Arletto (1860 m) e alla baita Laghetti (1963 m). Infine, sempre attraverso i pascoli, si raggiunge il bivacco Zamboni (1995 m).

domenica 21 giugno 2020 cod. 735 – ESCURSIONISMO FESTIVO – INTERSEZIONALE ONC – Lombardia

Punto di partenza: Rif. Madonna delle Nevi Mezzoldo (BG)

Punto di arrivo: Rif. Balicco (BG)

Ore di cammino A/R: 3:30 h

Dislivello: 660 m

Difficoltà: E

Coordinatori: G. Lovati, G. Bossi (CAI Cernusco S/N)

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 29.II.B.6 Alben

mercoledì 24 giugno 2020

170 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA – Lombardia

Punto di partenza           Passo Zambla (BG)

Punto di arrivo                Passo Zambla (BG)(BG)

Quota massima raggiunta: 2019 mt

Dislivello : 822 mt in salita e 822 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Augusto Caldirola, Andrea Bersano, Luigi Chirico

Grande scogliera dolomitica a forma di ferro di cavallo, il Monte Alben si eleva sulle vaste praterie che lo fasciano ad occidente, mentre il, versante orientale cade dirupato sulla Valle del Riso.

Descrizione :

Da Zambla Alta si raggiunge il passo della Crocetta, si percorre un ripido e tortuoso sentiero sul dosso boscoso dello spartiacque fino a raggiungere il colle dei Brassamonti (tempo 1,30 h).

Dal colle il sentiero prosegue pianeggiante fino ad un bivio: proseguendo diritti in pochi minuti si e’ al Baita Carlo Nembrini del CAI di Valserina. Si prende invece il sentiero di destra che, passando sotto il caratteristico Torrione dell’Alben e con alcuni zigzag, conduce al Passo la Forca (1.848 m). Volendo, in dieci minuti, seguendo il sentiero di destra si raggiunge la vetta della Cima della Croce, 1.868 m). Dalla Forca si prende invece il sentiero di sinistra (segnalazioni) che percorre subito la cresta, a tratti con brevi salti di roccia; si passa su una stretta cengia sul versante orientale, si oltrepassa un foro causato da un grosso masso e per sentiero si raggiunge la base terminale del pendio che porta in vetta. Per frequenti serpentine, su terreno ripido ma facile, si raggiunge la cima con Croce in ferro. Stupenda vista sul Massiccio dell’Arera.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

lunedì 27 – martedì 28 giugno 2020

435  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

LUGLIO

ANDATA: Dal parcheggio ci si inoltra verso il ponte sul torrente Savara, in località Pont. Giunti presso il ponte, senza attraversarlo, svoltare a destra lungo la larga pista che costeggia il greto del torrente. La pista si inoltra verso la testata della valle. Si arriva presso un altro ponte che collega le piste sterrate dei due versanti idrografici e,  preso il sentiero di destra, ci si alza fra erba e massi fino ad una fascia di rocce. Si procede ora di nuovo verso il fondovalle con in fronte il Glacier du Grand Etret. Segue un tratto in decisa salita ed un altro di modesta pendenza fino alla croce che precede il balcone panoramico sul Gran Paradiso dell’alpeggio di Seyvaz. A monte delle costruzioni la traccia risale il pendio di erba e massi, attraversa una zona attrezzata con corda, raggiunge un’altra fascia di rocce e conduce ad un piccolo pianoro. A svolte si risale la vallecola successiva. Segue un tratto su una scala di gradini sconnessi ed uno successivo su gradini ricavati con tondini metallici. Raggiunto un altro pianoro, in vista del Grand Collet, si rimontano alcune rocce su un’ultima rampa di scalini metallici e si guadagna la base della barriera di detriti rossastri che precede il colle. Una ripida salita a svolte e si è al Grand Collet.
RITORNO: Si rientra con un largo giro verso il Plan de Nivolet. Si scende il versante opposto fino ad un pianoro cosparso di laghetti e stagni. Raggiunto il bordo occidentale dell’altipiano, con grandi panorami sul Plan de Nivolet, la traccia scende a traversare un impluvio e poi cala a svolte all’alpeggio Grand Collet . Tenendosi sulla destra, presso una grossa roccia montonata, ci si affaccia al sentiero principale del Plan de Nivolet. In piano, a destra delle numerose anse della Dora de Nivolet, si procede, anche fra qualche tratto acquitrinoso, fino a raggiungere alcune rocce montonate. Alternando saliscendi di rocce e pianori si arriva, visibile fra i cavi di un elettrodotto, al cospetto della Malga Turin ed alla cascata del torrente che scende da Plan Borgnoz. Qualche minuto ancora e si è presso la Croix de la Roley, belvedere sul Gran Paradiso, Tresenta e Ciarforon. Dalla croce una bella mulattiera scende ripida verso il fondovalle. Giunti in prossimità del torrente, si svolta a destra ad entrare in un bosco di larici e con un’ultima discesa e si è al parcheggio di partenza.

domenica 5 luglio 2020 cod. 740 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Pont Valsavarenche (1960 m)

Punto di arrivo: Gran Collet (2832 m)

Ore di cammino A/R: 5 h

Dislivello: 870 m

Difficoltà: E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 15.III.A.1 Alpi Retiche Occidentali – Gruppo Bernina

mercoledì 08 luglio 2020

180 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA – Svizzera

Punto di partenza                         SILS MARIA

Punto di arrivo                              SILS MARIA

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :      E

Coordinatori:  Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi, Guido Lovati

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 31.III – Dolomiti di Gardena e Fassa

12/19 luglio 2020

185 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA – Trentino

Difficoltà : EE++ /EE /E /T

Coordinatori: Beppe Galli, Guido Lovati, Pasquale Stucchi, Paolo Moro (COLLABORAZIONI CON LE SEZIONI CAI/SAT LOCALI)

Si torna in Val di Fassa dopo 12 anni , una delle valli più frequentate ed unica per i panorami e colori che incantano ed emozionano.

Saremo ospiti allo Schloss hotel Dolomiti in stile asburgico, in posizione centrale a Canazei e nelle vicinanze degli impianti di risalita del Belvedere .

Per meglio apprezzare vette e cime a 360 * utilizzeremo il “panorama pass” con libero accesso agli impianti ed ai mezzi pubblici di trasporto.

Le escursioni saranno di differente impegno e lunghezza come per gli anni passati.

Il programma dettagliato, con nuove escursioni rispetto al 2008 verrà pubblicato all’apertura delle iscrizioni previste all’inizio di marzo 2020.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Stupenda salita in ambiente grandioso, ottima anche come iniziazione all´alpinismo.

La salita è escursionistica fino al bivacco Cecchini. E’ consigliato legarsi in cordata sulla non difficile vedretta del Ferrè. Sull’esposta cresta finale occorre piede fermo ed è assolutamente consigliato procedere in cordata. Le difficoltà non sono elevate (max II+) ma l’esposizione di molti passaggi non permette errori.

ANDATA: Dallo spiazzo si prosegue lungo la sterrata, si attraversa il torrente su un ponte proseguendo sino ad uno stallatico dove termina la sterrata ed inizia il sentiero, che con dolci saliscendi risale la Val Loga con lieve pendenza. Giunti quasi al termine della valle, il sentiero piega decisamente a sinistra, iniziando a salire ripido prima su pascoli, quindi per pietraie per raggiungere su terreno morenico il nuovo Bivacco Cecchini, inaugurato il nove agosto 2009 e visibile già da Montespluga. Dal Bivacco, posto su un terrazzo panoramico, si prosegue a sinistra, con percorso a semicerchio su pietraie e nevai. Perdendo un centinaio di metri ca di quota si scende all´ estremità destra del ghiacciaio del Ferrè, quindi tenendosi sempre sul margine destro, ci si porta alla parte superiore più pianeggiante deviando a destra in direzione della Sella del Ferré (2922), situata sotto al grande spuntone della cresta NW e raggiungibile anche da S. Bernardino (1600) attraverso la grigionese Valle di Curciusa. Dalla Sella , trascurando gli ometti che portano in modo malagevole alla Sella dei Piani aperta tra il Ferré e il Pizzo dei PIani, ci si porta sotto la cresta che si scala con bellissima arrampicata su solida roccia. Le difficoltà non superano il secondo grado, ma volendo si possono cercare passaggi più impegnativi che comunque non vanno oltre il terzo. Dalla cima del grande spuntone ci si abbassa brevemente al colletto successivo, raggiungibile anche direttamente dal ghiacciaio, e si attacca l´ ultimo tratto di cresta (II+) che si fa più aerea ed esposta. Tenendosi sul filo con logici spostamenti da entrambi i lati (ometti e tracce di passaggio) si raggiunge la croce di vetta.

RITORNO: Dalla vetta si ridiscende lungo la cresta sino al colletto col grande spuntone. Quindi per il ghiacciaio con una pendenza di 30/35° a riprendere la via di salita lungo la quale si torna a Montespluga. In genere, se le condizioni di innevamento lo consentono, molti alpinisti preferiscono ´saltare´ il grande spuntone che desta una certa impressione, portandosi su neve direttamente al colletto soprastante, ma così facendo si perde il piacere di una breve, facile e divertente arrampicata.

domenica 19 luglio 2020 cod. 745 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Montespluga (1920 m)

Punto di arrivo: “percorso a” – Pizzo Ferrè (3108 m); “percorso b”- Bivacco Cecchini (2750 m)

Ore di cammino: “percorso a”- 4.30 h; “percorso b” – 3.00 h

Dislivello: “percorso a” -1250 m; “percorso b” – 830 m

Difficoltà:”percorso a” – EE-A-II+-F; “percorso b”- EE

Coordinatori: A. Vismara, O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 10.I/II Alpi Lepontine Nord e Sud-Occidentali

25 – 27 luglio 2020

187 – ESCURSIONE INTERSEZIONALE PLURIGIORNALIERA ONC – Svizzera

Con Cai Cernusco S/N

Punto di partenza

Punto di arrivo

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :     E

Coordinatori: Guido Lovati, Gioia Bossi (CAI Cernusco S/N)

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

dal 26 al 28 luglio- 2020

440  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Dal parcheggi, appena sotto la diga, si prende la stradina che sale sopra la stessa e che continua a costeggiare, con alcuni saliscendi, il bacino artificiale del lago di Lucendro. Quando la stradina termina alle baite dell’Alpe Lucendro si continua su sentiero ben segnalato in direzione del Passo di Lucendro lungo i fianchi NW del Pizzo della Valletta. Con alcune svolte si superano le balze della valle di un bel granito levigato dal ghiacciaio del quaternario e si perviene prima ad una casermetta dell’esercito svizzero e poi al Passo di Lucendro (2532 m). Qui su un masso è ben indicata la nostra meta. Si prende ora a destra, in direzione W, una specie di larga cresta seguendo sbiaditi segni blu e poco frequenti ometti. Quando la cresta, ora trasformatasi in un dosso, perviene ad una conca, che conteneva l’ormai estinto ghiacciaio del Lucendro, individuare la vetta con la sua alta croce, puntare ad una selletta appena sotto di essa e posizionata lungo la cresta S a sinistra, per chi sale, della vetta stessa. Dalla conca si sale diritti alla selletta per uno scivolo di neve che diventa via via più ripido fino ad arrivare ad una pendenza massima di 45° negli ultimi 20 metri. Raggiunta la selletta si piega a destra e si percorre un breve tratto di cresta di blocchi accatastati e, in direzione N, si arriva a toccare la cima del Pizzo Lucendro.

domenica 26 luglio 2020 cod. 750 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: P.so S.Gottardo (2080 m)

Punto di arrivo: P.so S.Gottardo (2963 m)

Ore di cammino A/R: 6:00 h

Dislivello: 900 m

Difficoltà: EE-A-I+-F

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Un percorso classico, dal sorgere del primo bastione dolomitico del Sass Putia, alle imponenti pareti del Sasso della Croce, attraverso gli altipiani incantati di Puez, Fanes e Sennes.

Salita di alcune alte vette, panoramiche e facilmente accessibili.

Difficoltà complessiva: EE

Numero massimo di partecipanti: 15

Coordinatore: A. Miglio

dal 27 luglio al 1 agosto 2020 cod. 755 – ESCURSIONISMO FESTIVO

1° GIORNO- Vimercate, Passo delle Erbe, forcella Putia, Rifugio Genova

2° GIORNO- Rig. Genova, Forc. de la Roa, Forc. Nives, Piz Duledes (2909 m), Rif. Puez

3° GIORNO- Rif. Puez, Forc. de Gardenaccia, La Villa (1433 m), Rif. La Croce (2045 m)

4° GIORNO- Rif. La Croce, Forc. de Medesc (2584 m), La Varella (3055 m), Rif. Fanes (2060 m)

5° GIORNO- Rif. Fanes, Pederù (1548 m), Rif. Biella (2327 m)

6° GIORNO- Rif. Biella, Ju de Senes (2519 m), S. Vigilio di Marebbe (1200 m)

Rientro al Passo delle Erbe con taxi o bus, partenza per Vimercate

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

AGOSTO

SOIUSA: 7.III.B.3 Alpi Graie Centrali – Gruppo Rutor

mercoledì 5 agosto 2020

190 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza       Colle S.Carlo Morgex

Punto di arrivo             Colle S.Carlo Morgex

Quota massima raggiunta: 2583 mt

Dislivello : 632 mt in salita e 883 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Andrea Bersano, Augusto Caldirola, Carlo Motta, Mattavelli R.

Si va alla scoperta di uno tra i più bei laghi di montagna della val d’Aosta, posizionato tra le bastionate rocciose che separano il vallone di Leseney dalla conca di La Thuile.

Descrizione

Da questo lago si gode di una vista spettacolare sulla catena del monte Bianco e del sottostante lago di Arpy.

Classificazione della difficoltà del percorso, E sino al lago di Arpy, EE verso il lago Pietra Rossa per un sentiero marcato, ma con pietra instabile,

Rientro ad Arpy, caratteristico paesino di montagna, sede di un importante centro per lo sci di fondo.

Il lago d’Arpy è sicuramente uno dei più belli e frequentati laghi della Valle d’Aosta, il panorama che si gode dalle sponde del lago sulla catena del Monte Bianco è stupenda.Il lago d’Arpy è anche raggiungibile con un itinerario molto frequentato dal Col San Carlo.

La seconda parte del percorso si svolge tra placche rocciose, ad inizio stagione possono ancora esserci zone innevate che, data la ripidità del percorso, lo possono rendere più difficile.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 9.II.B.3 Alpi Pennine – Alpi del Weisshorn e del Cervino

mercoledì 19 agosto 2020

210 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza                       Torgnon (AO)
Punto di arrivo                            Torgnon (AO)
Ore di cammino A/R
Dislivello / Distanza

Difficoltà :         E

Coordinatori: Ernesto Tresoldi, Beppe Appiani

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Bella cima di oltre 3000 mt situata davanti al massiccio del Rosa. Visibile la maggior parte delle cime che lo compongono.

SALITA: Dalla stazione intermedia della funivia del Gabiet  si prende l’evidente sterrata che punta, a Nord-Est, e lungo la funivia, verso il Corno del Camoscio. Si incrocia una seconda sterrata, a sinistra, nei pressi della Wisse Alpe, che si percorre fino a giungere ad un modesto bacino artificiale. Si traversa l’emissario e si risale a sinistra a riprendere il sentiero (6A). Per un tratto si cammina accanto al torrente, e si continua lungo uno sperone roccioso, lasciando alla propria sinistra la Punta Telcio. Circa a quota 2900m, si lascia a destra il sentiero, per i ruderi del Rifugio Linty e per i Rifugi Mantova e Gnifetti, si obliqua a sinistra e, fra pietraie, si raggiunge il Colle Salza. La traccia, segnavia (6B) / (7C), sale ora ripida ed a tratti esposta, si oltrepassa un ripiano e, camminando su pietraie, si costeggiano i ruderi del Bivacco Passera (3150m). Pochi metri ancora e si giunge nei pressi della caratteristica campana della cima dell’Alta Luce (Hochlicht) (3185m).
DISCESA: con il sentiero (7C) fino al Colle di Salza e poi, abbandonando il sentiero percorso durante la salita, continuare a destra nel ripido Vallone di Salza. La traccia iniziale del sentiero, ora molto ripido, è fra pietraie scivolose e mica sbriciolata. Si giunge all’Alpe Salza Inferiore (2321m) e poi, con sentiero di nuovo ripido, si cala verso la sinistra orografica del fondovalle solcato dal Torrente Lys che, in questa zona, scende con fragorose cascate. Raggiunto il pianoro dell’Alpe Cortlys si giunge in breve al ponte Staffal.

domenica 30 agosto 2020 cod.760 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Staffal (1840 m) salita con funivia stazione intermedia del Gabiet (2342 m)

Punto di arrivo: Alta Luce – Hochlicht (3184 m)

Ore di cammino A/R: 5:30 h

Dislivello: 850 m

Difficoltà: EE-A-F

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SETTEMBRE

SOIUSA: 15.III.A.1 Alpi Retiche occidentali – Gruppo Bernina

mercoledì 2 settembre 2020

200 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza                       Campo Moro (SO) (1990 m)
Punto di arrivo                            Campo Moro (SO)

Quota massima raggiunta: 2813 mt

Dislivello : 823 mt in salita e 823 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Renato Mattavelli, Guido Lovati, Augusto Caldirola, Carlo Motta, A. Bersano

Il rifugio Marinelli Bombardieri si trova nel comune di Lanzada (SO) in Valmalenco, nell’Alta Valle di Scerscen, lungo la normale italiana al Pizzo Bernina, partendo dal Campo Moro (m. 1990).

Descrizione :

A Campo Moro, attraversata la diga, si prosegue ai suoi piedi per seguire il sentiero n. 2 per Rifugio Marinelli Bombardieri via Rifugio Carate Brianza (meta per il gruppo B).

Dopo un tratto in pendenza tra gli alberi, si scollina per precorrere un lungo tratto piano con leggera salita, dove si incontrerà il sentiero che sale dalla sottostante Alpe Musella. Il sentiero da qui al Rifugio Carate è detto dei ‘sette sospiri’; si superano infatti in successione 7 dossi fino ad arrivare al Rifugio Carate (m 2.355).

Si prosegue fino alla Bocchetta delle Forbici (m 2.660), da dove si possono vedere le cime del gruppo del Bernina: il Piz Scerscen (m 3.971), il Pizzo Sella (m 3.511), Pizzo Roseg (m 3.920), e il Pizzo Bernina (m 4.049).

Seguendo i segnavia si procede in un lungo traverso, e dopo una curva verso destra in un ampio vallone si inizia a vedere il rifugio Marinelli Bombardieri in alto su uno sperone di roccia. Lungo il sentiero si incontra il segnale giallo dell’Alta Via; seguendo i bolli, si prosegue nel vallone attraversando alcuni piccoli ponti, e si inizia a risalire lo sperone di roccia su cui é posto il rifugio.

Già in vista del rifugio si arriva ad un bivio (m 2.740) che indica davanti il Rifugio Bignami via Bocchette di Caspoggio (m 2.983). Con un ultimo tratto di salita si giunge al rifugio.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

sabato 5 – domenica 6 settembre 2020

445  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 15.I.A.2 Alpi Retiche Sud-Occidentali – Gruppo Stella-Galleggione

mercoledì 09 settembre 2020

220 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza                      Madesimo (SO)

Punto di arrivo                           Madesimo (SO)

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :

Coordinatori: Guido Lovati – Pasquale Stucchi – Claudia Vertemati

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Splendidi laghi, belle viste sul massiccio del Monte Bianco e molto bella la frastagliata cresta sommitale, indubbiamente vale la pena del lungo viaggio.

Il Mont Colmet è caratterizzato da due cime di simile altitudine, la cima Nord è puramente escursionistica e non presenta difficoltà, la cima sud invece presenta alcuni tratti di roccette (F).

SALITA: Dal Colle San Carlo si seguono i cartelli che indicano a sinistra la pista nel bosco (indicazioni per Lago d’Arpy, Lago di Terra Rossa, Becca Pougnenta), sentieri n.15 e 19.
Si prosegue per 30-40′ nel bel bosco di larici, con scorci che via via diventano panoramici, con dislivello pressochè nullo, fino a raggiungere l’anfiteatro in cui si trova il Lago d’Arpy 2062 m.
Ora i sentieri invitano a proseguire sulla sponda destra del lago (senso di salita) per poi attraversare il suo immissario tramite una passerella di pietre; a inizio stagione o con molta acqua questa può risultare inutilizzabile, quindi conviene nel dubbio passare immediatamente sul ponte ad inizio lago, e percorrere la sponda sinistra, e percorrere una evidente traccia di sentiero che si collega con il sentiero ufficiale.
Al termine del lago si inizia a salire di quota, superando una prima balza di rocce ed erba su comodo sentiero, che dà accesso ad un piccolo anfiteatro, con in basso una zona acquitrinosa. Ora il sentiero conduce ad affrontare la seconda parete rocciosa, che sembra inaccessibile mentre è comodamente camminabile grazie ad una scalinata di rocce spettacolare.
Rapidamente si arriva ad un altro ripiano, a circa 2400 m. Ora il sentiero si sposta al centro del pendio sovrastante  e lo risale con diagonali (in caso di neve in questo tratto il sentiero risulta poco evidente, ma non ci sono passaggi obbligati).
A quota 2600 m si giunge sulla crestina che separa il versante di salita dalla conca del vasto Lago di Pietra Rossa, ben visibile.
Da qui prendere a destra, ma non seguire la traccia e poi gli ometti che si addentrano sulla morena del vallone che portano ad un lontano colletto con tracce di ghiacciaio, ma cercare il percorso superiore quasi sulla cresta dove dietro un grosso masso c’è una sbiadita indicazione per il Colmet, a cui segue una traccia e alcune frecce di vernice gialla sui massi, che invitano a proseguire aggirando la conca morenica.
La cima da qui è ben visibile in direzione Ovest, al termine di un vasto pendio di pietrame e nevai residui. Per tracce, ometti e segni di vernice si risale alla meglio questo pendio, portandosi ad una sella detritica poco oltre un promontorio roccioso a 2870 m.
Si continua seguendo la traccia che si districa tra le roccette e i detriti lungo una dorsale, che precede un breve pendio detritico, poco sotto il Ricovero Tenente Chabloz (diroccato e pericolante) 2993 m.
Da questo a destra in pochi istanti si perviene sulla cima nord quotata 3014 m. Per la cima sud invece, occorre ritornare al ricovero e proseguire per la dorsale in direzione sud, fino a che questa presenta un salto roccioso.
Si scende per aggirarlo sul versante est, dove aiutandosi con gli ometti presenti si alternano tratti di sentiero tra pietraia e sfasciumi, a gradoni rocciosi con passaggi di II. Mantenendosi sempre sotto il filo di cresta, si supera la cima, e poi si risale con ultimi passi di arrampicata fino alla minuscola cima con una piccola croce 3024 m.

domenica 13 SETTEMBRE 2020 cod.765 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Colle S.Carlo (1951 m)

Punto di arrivo: “percorso a”- Monte Colmet (3024 m); “percorso b”- Laghi di Arpy (2560 m)

Ore di cammino A: “percorso a”- 3:00 h; “percorso b”- 1:30 h

Dislivello: “percorso a”- 1100 m; “percorso b”- 600 m

Difficoltà: “percorso a”- EE-F; “percorso b”- E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 15.III.A.1 Alpi Retiche Sud-Occidentali – Gruppo Bernina

mercoledì 16 settembre 2020

230 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA – Lombardia

 

Punto di partenza                         Chiareggio (SO)

Punto di arrivo                             Chiareggio (SO)

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :

Coordinatori: Angelo Brambillasca, Luigi Chirico

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

20 – 27 settembre 2020

235 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA – Sardegna

Carbonia

Difficoltà : E

Coordinatori: Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi, Beppe Galli, Gualtiero Mattavelli

Si ritorna in Sardegna (in volo) a distanza di 10 anni cambiando destinazione: dalla costa centro/est  alla costa sud/ovest con base a: Carbonia, Lu’ hotel .

La bellezza e l’originalità di questa area costiera offrono panorami veramente straordinari. Qui le bellezze panoramiche e geologiche convivono con grandi interventi minerari dell’uomo. Praticare trekking ed escursionismo lungo gli itinerari di questa zona del Sulcis è un esperienza da non perdere.
Percorrere questi sentieri, come facevano i vecchi minatori per raggiungere il cantiere e infilarsi dentro le viscere della terra per stare tutto il giorno a scavare (vedi siti minerari dismessi), è un esperienza che ti porterai per sempre dentro e che ti rimarrà scolpita nel cuore.

Calette, spiagge selvagge ,isola di S.Antioco , visite culturali  ci accompagneranno nella nostra settimana di trekking
(programma giornaliero  disponibile a febbraio per inizio iscrizioni di maggio).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 29.II.A.3 Prealpi Bergamasche – Gruppo Grigne

mercoledì 23 settembre 2020

240 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza              Cainallo – Esino Lario (CO)

Punto di arrivo                   Cainallo – Esino Lario (CO)

Quota massima raggiunta: 1816 mt

Dislivello : 570 mt in salita e 570 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Paola Tamaroglio, Augusto Caldirola, Andrea Bersano

Escursione ai rifugi Bietti-Buzzi e Bogani sulla Grigna Settentrionale, anche detta Grignone. Sentiero facile d’interesse storico, naturalistico e geomorfologico.

Descrizione

Dal rifugio albergo Cainallo (1247 mt) si prosegue per sentiero fino al Vò di Moncodeno (1436 mt), si prosegue fino alla larga sella della bocchetta di Prada (1620 mt).

Senza abbassarsi n valle di Prada si prende il sentiero che transita dalla Cappella (89 ° Brigata Garibaldi, poi dal caratteristico Arco di Roccia della Porta di Prada con numerosi Sali e scendi si traversa sotto la cresta di Piancaformia fino al rifugio Bietti.

Successivamente si punta alla bocchetta di Piancaformia (1802 mt) quindi, tra larici e rododentri e blocchi di roccia attraversando un secolare lariceto, si giuinge in breve al rifugio Bogani (1816 mt), dove incontreremo i partecipanti del gruppo B.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 27 settembre 2020

450  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Da Plaun da Lej si segue la stradina che sale nel bosco con numerosi tornanti e conduce al bel villaggio di Grevasalvas. Da qui si imbocca un sentiero segnalato che, verso NE, supera un costone erboso e conduce ad un bivio. Si prosegue poi a mezzacosta in direzione W, e tralasciando a destra il sentiero che sale alla Fuorcla Grevasalvas, si prosegue lungo il Plaun Grand. Raggiunto un piccolo specchio d’acqua, si abbandona il sentiero principale che prosegue verso SW e si sale su tracce segnalate al sovrastante Lej Nair (q. 2456 m). Dalle rive meridionali di questo lago si prosegue verso W, sempre seguendo le tracce segnalate, si risalgono vallette detritiche e facili rocce, fino a raggiungere la cresta NNE, fra il Piz Grevasalvas e la (q. 2806 m). Rimontando l’ampio crestone si arriva in vetta senza difficoltà.

domenica 27 settembre 2020 cod. 770 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Plaun da Lej (1805 m)

Punto di arrivo: Piz Grevasalvas (2932 m)

Ore di cammino A/R: 7:30 h.

Dislivello: 1150 m

Difficoltà: E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

27 settembre – 4 ottobre 2020

245 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA – Sardegna

Carbonia

Difficoltà : E

Coordinatori: Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi, Beppe Galli, Gualtiero Mattavelli

Si ritorna in Sardegna (in volo) a distanza di 10 anni cambiando destinazione: dalla costa centro/est  alla costa sud/ovest con base a: Carbonia, Lu’ hotel .

La bellezza e l’originalità di questa area costiera offrono panorami veramente straordinari. Qui le bellezze panoramiche e geologiche convivono con grandi interventi minerari dell’uomo. Praticare trekking ed escursionismo lungo gli itinerari di questa zona del Sulcis è un esperienza da non perdere.
Percorrere questi sentieri, come facevano i vecchi minatori per raggiungere il cantiere e infilarsi dentro le viscere della terra per stare tutto il giorno a scavare (vedi siti minerari dismessi), è un esperienza che ti porterai per sempre dentro e che ti rimarrà scolpita nel cuore.

Calette, spiagge selvagge , isola di S.Antioco , visite culturali  ci accompagneranno nella nostra settimana di trekking
(programma giornaliero  disponibile a febbraio per inizio iscrizioni di maggio).

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

OTTOBRE

Gita vicino a casa ma di notevole impatto ambientale. Giro ad anello con sentieri che si snodano quasi interamente in boschi di castagni. Saliremo dalla Crosaccia e poi su verso il borgo rurale di Campsirago e da quiall’eremo di San Genesio.

Per il ritorno utilizzeremo la via diretta – sentiero 1 – per ritornare a Mondonico.

sabato 3 ottobre 2020 cod. 775 – ESCURSIONISMO FESTIVO -SABATO POMERIDIANO

Punto di partenza: Mondonico, frazione di Olgiate Molgora (LC)

Ore di cammino A/R: 4:00 h

Dislivello: 650 mt

Difficoltà: E

Coordinatori: A. Mauri

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

PROGRAMMA GENERALE-FRANCIGENA 2020 1.2

mercoledì 7 ottobre 2020

242  – ESCURSIONE FERIALE

Francigena

Punto di partenza    MONTALE (PC)

Punto di arrivo         FIORENZUOLA D’ARDA (PC)

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R            dd

Difficoltà :      dd

Coordinatori: Dario Sala

Riservata ai partecipanti al Cammino della via Francigena

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

“Percorso a”: dalla stazione superiore della funivia Oropa proseguire verso il Lago del Mucrone, alla Fontana del Bersagliere reperire il sentiero che sale alla Bocchetta del Lago, quindi appena spiana svoltare a destra su sentiero (segnavia D23), che, attraverso le rampe del Monte Rosso con brevi corde fisse, porta al Laghetto del Rosso, quindi verso il colle Chardon (il punto che al ritorno ci permetterà di scollinare in VdA e unirci al gruppo del “percorso b” nei pressi del Rifugio Barma).

Poco prima di raggiungere il colle il sentiero (segnavia D23 Altavia) sale a sinistra per ripidi pendii erbosi. Giunti in prossimità della cresta un breve passaggio in discesa con corda fissa (Pas ‘dla Crava) porta ad un colletto da cui si prosegue su sentiero con tratti attrezzati ed esposti, fino a raggiungere la vetta.

“Percorso b”: dalla stazione superiore della funivia Oropa proseguire sul sentiero D21 che porta verso il Monte Camino. Superati i resti di una baita poco dopo (indicazioni) si lascia il sentiero che prosegue a dx e si prende il D22 che supera un laghetto e raggiunge il colle della Barma m. 2261.
Dal colle si passa nel versante di Gressoney e si scende per ca 200 metri seguendo la bella mulattiera sempre segnata e arrivando al Rifugio Barma situato nei pressi del lago omonimo.

domenica 11 ottobre 2020 cod. 780 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza: Oropa Sport (stazione arrivo funivia) 1870 m

Punto di arrivo: “percorso a” Monte Mars (2600 m)+Rifugio Barma (2060 m); “percorso b”- Rifugio Barma (2060 m)

Ore di cammino A: “percorso a”- 3:30 h ; “percorso b”- 1:30 h

Dislivello: “percorso a” 900 m; “percorso b” 700 m

Difficoltà: “percorso a” EE- “percorso b” E

Coordinatori: O. Mondonico, A. Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

SOIUSA: 15.III.B.3 Alpi Retiche Occidentali – Gruppo del Castello

mercoledì 14 ottobre 2020

250 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

Punto di partenza             Novate Mezzola (SO)

Punto di arrivo                  Novate Mezzola (SO)

Quota massima raggiunta: 1300 mt

Dislivello : 988 mt in salita e 988 mt in discesa

Ore di cammino A/R : 4:30 h

Difficoltà : E

Coordinatori: Andrea Bersano, Augusto Caldirola, Claudia Vertemati, Pasquale Stucchi

La val Codera e’ una bellissima e intatta valle . Il primo tratto di sentiero e’ caratterizzato da una serie di ripidi scalini che consentono di superare la forra di Codera oltre la quale la valle si allarga divenendo quasi pianeggiante.

Descrizione

Nella prima parte del sentiero bellissima vista sui sottostanti laghi di Mezzola e sul monte Legnone.

Oltrepassato l’abitato di Codera il sentiero ha un andamento con una pendenza moderata per raggiungere poi tra abeto e larici il rifugio Brasca situato in una bellissima e tranquilla posizione con spettacolari vedute sulle impressionanti pareti nord del gruppo Oro/Sfinge/Ligoncio (gruppo Badile)

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

23 ottobre – 10 novembre 2020 cod. 785 – TREKKING ETIOPIA

Gruppo E
Etiopia Orientale (endemismi flora e fauna), Chiese rupestri, Dankalia (vulcani Erta Ale e Dallol)
Gruppo EE
Simien Mountains (7 gg trekking fino a Rash Dashen 4543m),Chiese rupestri, Dankalia (vulcani Erta Ale e Dallol)

Coordinatori:T. Sartini, O. Mondonico, P. Villa

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 25 ottobre 2020

455  – ESCURSIONISMO GIOVANILE

Punto di partenza    dd

Punto di arrivo        dd

Dislivello                          dd

Ore di cammino A/R             dd

Difficoltà :     dd

Coordinatori: F. Lunghi, A. Vismara

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

mercoledì 28 ottobre 2020

260 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA ONC – Lombardia

Punto di partenza               Sondrio

Punto di arrivo                     Ardenno

Ore di cammino A/R                  dd

Dislivello / Distanza                    dd

Difficoltà :           E

Coordinatori: Guido Lovati, Pasquale Stucchi, Gualtiero Mattavelli

 

Continueremo ulteriormente il percorso della Via dei Terrazzamenti, dopo le prime tre tratte fatte nei tre anni precedenti.

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

NOVEMBRE

mercoledì 4 novembre 2020

270 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza                      Besana Brianza (MB)

Punto di arrivo                           Renate (MB)

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :                T

Coordinatori: Didi Caspani, Anna Mattavelli

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

280 – ESCURSIONE FERIALE GIORNALIERA

mercoledì 11 novembre 2019

Coordinatori: Consiglio seniores

Il tradizionale appuntamento verso la fine dell’anno escursionistico ci aspetta in una località che sarà definita più avanti

 

 

 

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

domenica 15 novembre 2020

790 – ESCURSIONISMO FESTIVO

Punto di partenza

Punto di arrivo

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :

Coordinatori: consiglio CAI

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

mercoledì 18 novembre 2020

290 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza              Solaro (MI)

Punto di arrivo                   Solaro (MI)

Ore di cammino A/R    3 h

Dislivello     trascurabile

Difficoltà :    T

Coordinatori: Didi Caspani, Anna Mattavelli

Il parco delle Groane, istituito nel 1976, si estende a Nord Ovest di Milano su un’area di circa 8250 ettari in parte fortemente industrializzato.

Groana è il nome storicamente usato localmente per definire brughiera, ovvero un territorio pianeggiante spesso argilloso e povero di humus, dove la vegetazione è spesso rappresentata solo da arbusti come il brugo.

Saremo accompagnati nella nostra camminata da GEV che operano all’interno del Parco che ci apriranno le porte alla ‘Polveriera’ per una visita insolita.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

 

DICEMBRE

mercoledì 2 dicembre 2020

300 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA – Lombardia

Punto di partenza                      Villasanta (MB)

Punto di arrivo                           Biassono (MB)

Ore di cammino A/R

Dislivello / Distanza

Difficoltà :                T

Coordinatori:  Sergio Colla, Franco Scaccabarozzi

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

310 – ESCURSIONE FERIALE POMERIDIANA

mercoledì 9 dicembre 2020

Punto di partenza             Vimercate (MB) – via Mascagni

Punto di arrivo                  Vimercate (MB) – capannone Frigero (via Manin)

Ore di cammino A/R                                    dd

Dislivello / Distanza trascurabile               / dd

Difficoltà :             T

Coordinatori: Didi Caspani, Anna Mattavelli

 

La consueta ultima camminata dell’anno attraverso la campagna attorno alla nostra città ci aspetta prima di una gustosa polenta, dei dolci natalizi e degli auguri per il Natale al capannone Augusto Frigerio.

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO

Dal 16 al 20 dicembre 2020 da confermare

315 – ESCURSIONE PLURIGIORNALIERA

Coordinatore: Beppe Galli

L’appuntamento ormai è tradizionale: per festeggiare l’anticipo di stagione ci attendono le piste appena innevate della Paganella

 

 

 

 

VAI ALLA PAGINA DELL’EVENTO